Indietro

Punto nascita, "sia concessa la deroga"

Foto di repertorio

Il deputato della Lega Manfredi Potenti annuncia un'interrogazione parlamentare al ministro della salute sui servizi di Piombino e Portoferraio

ROMA — "Il Ministero della Salute sarà destinatario di un’interrogazione parlamentare dell'onorevole Manfredi Potenti (Lega-Salvini Premier) per sapere se esiste o meno la volontà di concedere la deroga richiesta nel 2019 dalla Regione Toscana che consentirebbe il mantenimento dei punti nascita di Piombino e Portoferraio", a renderlo noto è il deputato toscano della Lega Manfredi Potenti



"Ad oggi le comunità interessate non hanno avuto una definitiva risposta riguardo sul futuro di questi presidi, - spiega in una nota il deputato - ma solo delle vacue parole d'ordine rilasciate dal presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, riguardo al mantenimento di questi presidi, poi classificati di primo livello base con la delibera dell'assessore Saccardi del 2019". 

"Tuttavia, - aggiunge il deputato della Lega - sarà solo con una espressa e definitiva deroga ministeriale che questi intenti potranno trovare concreta attuazione. Nel contempo, assistiamo al pericolo della rimodulazione dei servizi dovuta alla carenza di personale che lascia più di un sospetto e molti timori nelle comunità locali. Questi due servizi sanitari di prossimità devono essere mantenuti, dal momento che nel corso del 2018 ben 422 bambini hanno visto la luce nella loro due città". 

"Questi centri, rappresentano una possibilità, specie per l'isola minore, - conclude il deputato - di non trascurabile stimolo per non far abbassare ulteriormente l’indice di natalità. La Lega-Salvini Premier seguirà la vicenda ed in vista delle elezioni regionali farà sì che nel programma elettorale venga inserito un preciso punto riguardante il desiderio dei cittadini e degli operatori sanitari di salvare questi due servizi ospedalieri". 

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it