Indietro

"Cerboli? E' come comprare il Colosseo da Totò!"

L'isola di Cerboli vista dall'alto
Foto di: Dal video youtube

Legambiente Arcipelago toscano commenta così la messa in vendita dell'isola e spiega i vincoli che proteggono l'isola da eventuali edificazioni

RIO — La notizia della messa in vendita dell'isola toscana ed elbana di Cerboli (qui l'articolo) ha destato molto scalpore e sta facendo il giro del web tramite i social.

A questo proposito per commentare la notizia è intervenuta anche Legambiente Arcipelago toscano che ha dichiarato che "è come comprare il Colosseo da Totò".

"Chi compra Cerboli - dichiara Legambiente - non compra niente: è protetta da Parco nazionale e direttive europee.
Ha fatto sicuramente bene l’esponente dei Verdi Angelo Bonelli a sollevare nuovamente il caso di alcune piccole italiana in vendita, compresa Cerboli, nel Canale di Piombino, che fa parte del territorio del Comune di Rio, del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e che è tutelata anche dall’Unione europea insieme alla vicina Palmaiola con una Zona di protezione speciale (Direttiva Uccelli) e una Zona speciale di conservazione (Direttiva Habitat), ma Cerboli potrebbe essere comprata solo da uno sprovveduto come quello al quale Totò rifilò il la fontana di Trevi (e Legambiente ipotizza anche il Colosseo) nel film Totò truffa ’62".

"In realtà, - spiega Legambiente - anche se l’isola che fu dello scrittore Carlo Cassola è in vendita da quasi 20 anni e se a qualcuno, con la scusa di farci un centro di protezione civile – guarnito di porticciolo, eliporto, strada e torre restaurata stile resort - per confinarci i 30.000 elbani in 4 ettari in caso di catastrofe naturale, sarebbe come non comprare niente. A Cerboli, grazie alle battaglie e alle denunce di Legambiente Arcipelago Toscano al tempo di 'Elbopoli', una vicenda che portò alle condanne di prefetti e viceprefetti, un giudice, funzionari e imprenditori, venne sventato un grosso tentativo di speculazione internazionale nascosto in una serie di scatole cinesi che dall’isolotto del Tirreno arrivavano fino a Londra e Mosca". 

"Ora Cerboli - aggiunge Legambiente - è Zona A di tutela integrale del Parco Nazionale dell'Arcipelago toscano dove non è consentita nessuna opera edilizia, nemmeno manutenzione e ampliamenti. Gli strumenti urbanistici del Comune di Rio non prevedono (e non possono prevedere) nessun tipo di intervento urbanistico/edilizio".

"Chi compra l’isola non compra niente - conclude Legambiente - e dovrebbe chiedere il nulla-osta del Parco Nazionale ogni volta che ci dovesse sbarcare. I gabbiani che ne hanno fatto il loro regno, i marangoni dal ciuffo che vivono numerosi lungo le sue ripide coste e le lucertole di Cerboli possono continuare a vivere, nidificare e prosperare tranquilli". 

Qua sotto un video con dedicato all'isola di Cerboli.

Fotogallery

Videogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it