Indietro

Galenzana e Capo Poro, anomalie sui sentieri

Sentiero dei Salandri trasformato in strada

"A Galenzana e Capo Poro si ampliano e spostano sentieri e si fanno strade", Legambiente chiede spiegazioni al Parco e al Comune di Campo nell’Elba

CAMPO NELL'ELBA — Legambiente Arcipelago toscano, con una nota, segnala anomalie sui sentieri tra la zona di Galenzana e Capo Poro, all'interno del Comune di Campo nell'Elba.

"Legambiente  - spiega l'associazione ambientalista - nei giorni scorsi ha ricevuto numerose segnalazioni di soci ed escursionisti su lavori in corso e già realizzati nell’area tra Galenzana e Capo Poro, sia all’esterno dell’area protetta che nel Territorio del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano (Zone B e C) che nell’area contigua che all’interno della Zona speciale di conservazione (Zsc Direttiva Habitat) che Zona di protezione speciale (Zps Direttiva Uccelli) Monte Capanne – Promontorio dell’Enfola".

Capo Poro ingresso strada

"I volontari del Cigno Verde che sono andati ad accertare le segnalazioni - spiega Legambiente - hanno constatato che l’apertura – con l’utilizzo di mezzi pesanti - di un percorso che, seguendo i pali della linea elettrica, e con un notevole intervento sulla macchia mediterranea e sul terreno che appare abnorme rispetto a un intervento di pulizia della vegetazione sottostante alla linea, raggiunge i ruderi di Capo Poro che agli ambientalisti risultano oggetto di una recente richiesta di ampliamento alla quale il Parco ha negato il nulla-osta. Il tracciato sembra collegato ad altre strade, sulle quali risultano realizzati lavori di ampliamento recenti, all’interno dell’agriturismo di Galenzana".

Capo Poro-Galenzana

"Il vecchio sentiero che scendeva alle spiaggette dei Salandri, davanti alla chiesina, tappato dai proprietari di Galenzana, - aggiunge Legambiente - si sta trasformando in una nuova strada, così come sono ormai carrabili alcuni vecchi sentieri. Nell’area e spuntata un’altra strada, dove il sentiero che da Capo Poro scende direttamente alla spiaggia , che si sdoppia nella proprietà dell’ 'agriturismo'. L’ultimo tratto dell’accesso alla spiaggia di Galenzana provenendo da Marina di Campo è stato spostato sulla foce di un torrente. Permane la chiusura illegale del vecchio sentiero costiero che portava direttamente sugli scogli e alla spiaggia di Galenzana. Nell’area vengono segnalati anche altri tipi di interventi. Il tutto in una Zona B del Parco protetta anche da Direttive europee".

Capo Poro rudere

Per questo Legambiente Arcipelago Toscano ha scritto al sindaco di Campo nell’Elba e al Presidente del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano per chiedere "se quanto realizzato – compreso l’ampliamento e lo spostamento di percorsi - sia conforme, sia per dimensioni che per tipologia degli interventi - alle eventuali concessioni rilasciate dall’amministrazione comunale, se abbia la necessaria valutazione di incidenza per le aree contigue ed interne a una Zsc/Zps, se abbia ottenuto il necessario nulla-osta del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e se gli interventi realizzati siano conformi a quanto previsto nel Piano del Parco per le zone B e C".

Capo Poro

"Inoltre, - segnala ancora Legambiente -visto l’avvio del procedimento per l’adozione dei nuovi strumenti urbanistici, Legambiente chiede al sindaco Montauti di procedere, di concerto con il Parco Nazionale, alla classificazione della rete sentieristica dell’Area di Galenzana – Capo Poro per evitare gli abusi e le privatizzazioni improprie di percorsi pubblici commessi anche nel recente passato".

Inizio cessa strada Capo Poro

Infine al Parco il Cigno Verde chiede "nel caso vengano verificate nuove ed ennesime irregolarità nell’area, se non sia il caso di negare qualsiasi altro eventuale nulla-osta a chi ha pervicacemente violato le regole del Parco per utilizzare beni comuni a scopi privati, con un forte impatto su fauna e flora protette".

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it