Indietro

Zini: "Punto sui giovani e cambio il Pd"

Il neo segretario del Pd detta la linea e si prepara a rivoluzionare il partito: "Turismo, lavoro e sanità sono le priorità. Si riparte dal 40%"

PORTOFERRAIO — Si definisce non renziano nel senso che non appartiene a nessuna corrente ma è giovane (appena 27 anni), punterà sui giovani e cambierà la struttura del partito: insomma difficile non vedere un po' di Renzi prima maniera nelle parole di Federico Zini che oggi è stato eletto (con 42 voti su 43) alla guida del Pd elbano.

E proprio da questa locuzione si parte: non più circoli, che pure continueranno ad esistere e collaborare, ma un coordinamento unitario per tutta l'Elba.

La sua è una nomina di rottura con il passato: come cambierà il partito?

"I circoli continueranno ad esistere e svolgere il proprio grande lavoro nei vari comuni ma voglio creare una struttura unitaria per tutta l'isola: non più un semplice coordinamento fra i vari segretari ma nascerà un Pd elbano, unito"

Chi chiamerà ad aiutarla in questa opera non certo semplice?

"Voglio creare una segreteria giovane, anche con elementi alla prima esperienza se ci fosse bisogno. E snella: massimo 5 o 6 elementi, ma per i nomi è presto. Chi mi ha votato ha dato un segnale di rinnovamento generazionale di cui questo partito aveva bisogno"

Parliamo di numeri. L'onda dell'affermazione del Pd alle europee si è abbattuta anche sull'Elba ma con risultati ambigui: nelle amministrative non vi hanno proprio premiato ovunque.

"Gli elbani si sono riconosciuti nelle proposte e nelle idee che il Pd ha espresso in campagna elettorale ma ha dato un segnale chiaro bocciando la vecchia classe dirigente, vedi il caso di Portoferraio. Comunque noi ripartiremo da quel dato e faremo in modo di recuperare il rapporto con i cittadini"

La prima cosa concreta da segretario?

"Riaprire i circoli di Porto Azzurro e Capoliveri"

Saliamo di un gradino: il rapporto con il nuovo presidente provinciale

"Con Alessandro (Franchi) parleremo in base alle funzioni che resteranno in mano alle Province. Per ora decidono su due temi importanti per l'Elba: strade ed edilizia scolastica, entrambe da migliorare. Lavorerò anche a stretto contatto con Lorenzo (Lambardi, sindaco di Campo e neo consigliere provinciale, nda) per fare in modo che temi come turismo, lavoro e sanità, che per noi sono prioritari, lo diventino anche in Provincia".

Un programma corposo. Come coordinerà l'attività degli eletti?

"Innanzitutto verranno limitati i personalismi. Poi verrà creata una nuova assemblea di cui faranno parte gli eletti e i segretari di circolo: tutti insieme dobbiamo andare nella stessa direzione per il bene dell'Elba. Siamo il primo partito sull'isola".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it