Indietro

"Per le ecoballe nominare commissario efficiente"

Ecoballa recuperata da un peschereccio (Foto di archivio)

Lo ha chiesto il consigliere comunale Ceccarelli (Lega) rispondendo alla proposta del presidente Rossi di essere nominato commissario per il recupero

PIOMBINO — "È di pochi giorni fa il ritorno della Foca Monaca, dopo 60 anni, nella stessa grotta che sull'Isola di Capraia storicamente prende il suo nome (Grotta della Foca), nella costa occidentale. Ieri poi l’avvistamento di una balena al largo di Piombino, e innumerevole il numero di delfini e stenelle nelle acque dell’Elba. Per questo non si devono spegnere i riflettori su uno dei disastri annunciati più gravi della storia del mar Tirreno dove sessanta tonnellate di plastica sono sui fondali tra Piombino e l’Isola d’Elba". Parole del consigliere comunale della Lega Vittorio Ceccarelli che interviene sulla questione del recupero delle ecoballe.

"Nessuno interviene e la nomina del commissario speciale per recuperarle viene annunciata periodicamente per poi essere bloccata dalla burocrazia romana", ha aggiunto ricordando il recente esposto presentato da Greenpeace alla Corte dei Conti contro la Regione Toscana con l’accusa di danno erariale (leggi qui l'articolo collegato).

Per il recupero delle ecoballe, intanto, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha chiesto al ministro dell’Ambiente Sergio Costa di nominarlo commissario. "Non vorrei fosse un'altra iattura visto il risultato delle altre sue nomine come commissario, prima tra tutte quella per la bonifica di Poggio ai venti, su questo territorio. - ha commento il consigliere Ceccarelli - Urge quindi che il Governo sblocchi veramente la situazione arrivando alla nomina di un commissario efficiente che si adoperi da subito a dare una veloce e positiva conclusione alla vicenda perché il Santuario dei cetacei è un’area protetta internazionale e qualcuno potrebbe venirci a chiedere i danni per un lassismo burocratico/amministrativo che perdura da cinque anni, tutto nelle mani di amministrazioni a guida Pd, che sta avvelenando la catena alimentare di questa delicata area protetta, senza calcolare i danni a livello turistico delle strutture balneari sulla costa".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it