Indietro

Tribunali nelle isole minori, incontro a Roma

Foto di repertorio

Ieri le delegazioni che rappresentano le isole minori hanno incontrato il sottosegretario alla Giustizia Andrea De Giorgis. Ecco com'è andata

ROMA — Si è svolto ieri, come si legge in una nota pubblicata sul quotidiano Il Giornale di Lipari, l’incontro istituzionale tra le delegazioni delle Associazioni Forensi di Ischia, Elba e Lipari, guidate dall’eurodeputato Giosi Ferrandino, dall’On. Lello Topo, dal Presidente dell’AncimsSindaco di Forio, Francesco Del Deo, dal vicesindaco di Lipari, avvocato Gaetano Orto e dai consiglieri del Cnf Francesco Caia, Giovanni Arena e Piero Melani Graverini per i rispettivi territori della Campania, Sicilia e Toscana, con il sottosegretario di Stato alla Giustizia prof. Andrea De Giorgis.

Per l’Avvocatura Ischitana hanno partecipato alla discussione il presidente Gianpaolo Buono, il consigliere segretario Francesco Cellammare, la consigliera Alessandra Castellano, l’avvocato Gino Di Meglio e per i giovani Avvocati Paolo Scarano. 

Per l’Avvocatura Elbana, gli avvocati Anna Rosa Fontana, Chiara Piombino e Giorgio Retali. Per l’Avvocatura Eoliana, l’avvocato Gaetano Orto, anche nella veste di vicesindaco e l’avvocato Alessandro Imbruglia.

Sono stati illustrate al sottosegretario le molteplici criticità relative alle Sezioni Distaccate insulari a cominciare dalla mancanza di personale causate anzitutto dalla provvisorietà delle sedi oltre che dal disagio che disincentiva magistrati e amministrativi dal propendere alla loro scelta. 

Si è quindi posto l’accento sull‘esigenza impellente di stabilizzazione di tali uffici giudiziari e della indizione di un interpello straordinario nazionale per il trasferimento sulle isole di dipendenti di cancelleria operanti nel resto d’Italia, evidenziando che non sussistono costi a carico dello Stato quanto piuttosto a carico dei cittadini e delle Pubbliche Amministrazioni e che in conseguenza della riforma della geografia giudiziaria e delle inutili proroghe allo stato le piante organiche di queste Sezioni sono ormai vuote e neppure sono state inserite tra le scelte offerte agli assistenti giudiziari dell’ultimo concorso sicché non figureranno neppure nel prossimo scorrimento della graduatoria di altri 400 assistenti.

Ai propositi di concessione di una nuova proroga ventilati dal sottosegretario, i rappresentanti politici intervenuti e gli esponenti del Cnf e delle tre Associazioni Forensi hanno replicato insistendo per l’adozione di un provvedimento legislativo urgente che sancisca il mantenimento definitivo delle Sezioni Distaccate ed il riconoscimento dello status di sedi disagiate, come da proposta di legge che sarà a breve partorita dal gruppo di studio del Cnf coordinato dal consigliere Arena con la collaborazione dei delegati delle Assoforensi e che sarà consegnata al Ministro Bonafede la prossima settimana, probabilmente il 16 dicembre prossimo.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it