Indietro

Rossi risponde ai lavoratori Toremar

Il Governatore della Toscana risponde alla lettera che i marittimi della Toremar gli avevano inviato preoccupati sul futuro dell'azienda navale

FIRENZE — "Il problema che voi sollevate è reale e mi sta a cuore. Ci impegneremo per evitare che la decisioni del Consiglio di Stato abbiano conseguenze negative sulla qualità dei servizi offerti e sui diritti e le tutele dei lavoratori". Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, risponde così ai lavoratori della Toremar che gli hanno inviato una lettera aperta in cui manifestano la loro preoccupazione dopo la sentenza della magistratura amministrativa.

"La decisione del Consiglio di Stato – prosegue - non deve in alcun modo mettere in crisi un servizio marittimo che in pochi anni ha dato il via a investimenti importanti e ha visto Moby Spa impegnata in modo collaborativo anche con i lavoratori. Ci siamo immediatamente attivati – prosegue - per gli approfondimenti tecnici, dopodiché decideremo il da farsi. Ma in nessun caso – insiste il presidente rivolgendosi ai lavoratori - si dovrà rinunciare alla vostra professionalità e su questo vi assicuro il mio impegno. Sono al vostro fianco in questa battaglia – conclude Rossi - per la salvaguardia di questi due obiettivi che sono e restano due priorità della Regione Toscana: qualità per gli utenti, diritti per i lavoratori".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it