Indietro

Sfratto caserma, torna l'Ufficiale giudiziario

La sede della caserma dei Carabinieri a Rio Marina

Domani mattina è previsto il terzo accesso dell'Ufficiale giudiziario per lo sfratto che riguarda la caserma dei Carabinieri a Rio Marina

RIO — Domani mattina, martedì 12 Marzo, intorno alle 11 è previsto il terzo accesso dell'Ufficiale giudiziario per le procedure di sfratto della caserma dei Carabinieri nel paese di Rio Marina, nel Comune di Rio.

Ricordiamo che nel precedente accesso, svoltosi lo scorso Febbraio, i proprietari avevano concesso un ulteriore mese di tempo e avevano proposto al Comune l'acquisto dei locali della caserma (qui l'articolo).

Tuttavia né il Comune di Rio né altri enti hanno manifestato l'intenzione di acquistare i locali e quindi le procedure di sfratto vanno avanti.

Nei giorni scorsi il Comune di Rio aveva però annunciato di aver trovato una soluzione per la collocazione della nuova caserma e aveva fatto appello alla proprietà per una ulteriore proroga di permanenza dei militari dell'Arma nelle sede attuale (qui l'articolo). 

La soluzione proposta dal sindaco di Rio, Marco Corsini, dopo un incontro con gli altri enti coinvolti, prevede l'utilizzo di alcuni immobili passati dal Demanio al Comune che però necessitano di interventi di ristrutturazione e adeguamento che in ogni caso richiederebbero alcuni mesi di tempo.

Al momento però, a quanto si apprende, la proprietà non parrebbe intenzionata a dare ulteriori proroghe anche se soltanto nella giornata di domani con l'accesso dell'Ufficiale giudiziario si potranno avere notizie certe sulla scelta della proprietà e sulla evoluzione della situazione.

La notizia dello sfratto della caserma dei carabinieri, che è una vicenda che si trascina da 12 anni nel disinteresse totale, come ha sottolineato Francesca Iovine, avvocato della proprietà, nel frattempo è balzata alle cronache nazionali attraverso il programma Tv di Canale 5, Striscia la notizia, dove però era stato annunciato che la situazione era stata risolta ma di fatto manca l'ultima parola che è appunto quella dei proprietari degli immobili (qui l'articolo).

Valentina Caffieri
© Riproduzione riservata

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it