Indietro

"Le nostre domande non hanno ancora risposta"

Ancora una presa di posizione dulla situazione finanziario/amministrativa del comune. A scrivere sono l'ex sindaco Danilo Alessi e i suoi amministratori

RIO NELL'ELBA — Domande che attendono risposte da un sindaco che fugge. Questo l'incipit della nota inviata alla stampa da Danilo Alessi, ex sindaco di Rio Elba, e dalle persone che lo affiancarono nella sua amministrazione dal 2009 al 2014. Ecco il testo integrale della nota.

"Ci scusi Signor Sindaco De Santi se la importuniamo ancora. Non sappiamo in quali mari stia ancora navigando e se ci potrà leggere, ma desideriamo farLe e riproporLe alcune domande a cui finora non abbiamo avuto alcuna risposta:.

  • 1) E’ vero o non è vero che il conto consuntivo del 2015 e la delibera di riequilibrio del bilancio 2016 presentavano un disavanzo di 962 mila 414 euro e non di 2 milioni e 405 mila? E che tali importanti atti amministrativi sono stati curati da Funzionari del Comune di Capoliveri, dalla Dr.ssa De Castelli, ex magistrato della Corte dei Conti, con incarico di consulenza presso il Comune per la formazione del personale, ed hanno ricevuto il parere favorevole del Revisore dei conti?
  • 2) E’ vero o non è vero che nella Relazione al conto consuntivo del 2015 a pagina 100 e nella delibera di approvazione del riequilibrio del bilancio 2016, alla pagina 8, è scritto, a chiare lettere, che con le entrate derivanti dal contrasto alla evasione fiscale è stato possibile ripianare quel disavanzo? Ovviamente ammesso, ma non concesso, che l’importo sia corretto e che, invece, con gli ulteriori approfondimenti che la Corte ha dichiarato di voler eseguire, venga dimostrata la possibilità di ridurlo.
  • 3) E’ vero o non è vero che la Sezione di controllo della Corte ha inviato al Comune, il 9 gennaio scorso, ben 18 richieste di chiarimenti sulla relazione al conto consuntivo 2014 del Revisore Dr.Pini e che la Segretaria del Comune, la Dr.ssa Rossi, ha incaricato la ex Responsabile per rispondere alla Corte?
  • 4) E’ vero o non è vero che la ex Responsabile è riuscita a definire le risposte ai 18 quesiti con l’aiuto della Dr.ssa De Castelli e che il Revisore, esaminate le prime 8, ne ha autorizzato l’invio alla Corte, in attesa di poter controllare anche le altre, dalla n°9 alla n°18, ma Lei non ha voluto spedirle, con palese abuso di potere?
  • 5) E’ vero o non è vero che il Revisore, al posto delle controdeduzioni fornite dalla ex Funzionaria, ha inviato alla Corte una sua relazione che evidentemente non conteneva chiarimenti esaurienti sui 18 quesiti tanto che il Magistrato istruttore, il 29 giugno, ha fatto pervenire al Comune una “bozza” di pronuncia sulle risultanze del consuntivo 2014?
  • 6) E’ vero o non è vero che per rispondere a quella “bozza” di pronuncia è stata incaricata, di nuovo, la ex Responsabile del servizio, questa volta dal Commissario prefettizio Dr. Cramarossa? E che la ex Responsabile, avendo solo pochi giorni a disposizione, è riuscita a dare una prima, parziale risposta, sempre con l’aiuto della Dr.ssa De Castelli, risposta che è stata consegnata e registrata al protocollo il 5 luglio, ma Lei, anziché inoltrarla subito al Revisore, ne ha impedito la spedizione, con lettera protocollata, per alcuni giorni, commettendo un altro grave illecito?
  • 7) E’ vero o non è vero che ha poi deciso di spedirla l’11 luglio, vale a dire proprio il giorno di scadenza per la presentazione delle controdeduzioni e che il Revisore Dr.Pini, per tale ragione, è stato costretto a dichiarare, in sede di contraddittorio con il Magistrato istruttore , di non aver avuto la possibilità di “ verificare – in termini qualitativi e quantitativi – la correttezza” dei dati indicati dalla ex Responsabile dell’Ufficio ? Provi a rileggersi la pronuncia della Corte a pag.30.
  • 8) E’ vero o non è vero che la Corte, si è riservata di affidare a “successive fasi di controllo “ la valutazione di “ogni ulteriore aspetto che dovesse emergere o delinearsi in modo più chiaro in futuro….”? Con queste parole non Le sembra che la Corte abbia voluto dire di non considerare ancora conclusa l’istruttoria sul consuntivo del 2014? Legga la pronuncia alle pagine 30 e 32.

Ed infine, non le sembra di aver tenuto un comportamento poco corretto e soprattutto poco dignitoso per un Sindaco non presentandosi alla seduta del Consiglio di mercoledì ed affidando alla incompetente ed arrogante Vice Sindaca l’incarico di darci lettura di una Sua scarna lettera con la quale ci ha informato del Suo amletico dubbio: dimettersi o non dimettersi? Noi speriamo che scelga la via di fuga delle dimissioni, mettendo la parola fine alla sua fallimentare avventura alla guida del Comune. Speriamo tanto che ordini al suo “triste equipaggio” di salpare le ancore del Suo veliero e di prendere il largo dalla Amministrazione comunale, che non ha mai conosciuto, nella sua lunga storia, momenti così bui ed infelici. Se dovesse decidere per le dimissioni, saremo anche disposti ad augurarLe “buon vento”! Nel frattempo, comunque, faremo quanto è possibile perché la verità venga finalmente a galla. Qualcuno dovrà pur rispondere per i danni recati al paese e per le diffamazioni personali fin qui compiute".

La nota è firmata da Danilo Alessi, Cristina Amato, Lorenzo Conticelli, Giambattista Fratini, Loriano Lupi, Nadia Mazzei, Fabrizio Sivori, Giulia Spada .

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it