Indietro

"Disavanzo di bilancio? Meno grave del previsto"

Il commissario prefettizio Salvatore Parascandola

Il commissario prefettizio: "Circolate cifre superiori, situazione gestibile. Stiamo lavorando per non dover ricorrere ai contributi della fusione"

RIO ELBA — Il disavanzo del comune di Rio nell'Elba non sarebbe  così grave come è stato rappresentato, e può comunque essere gestito attraverso "semplici misure correttive e pratiche di buona amministrazione, che peraltro sono state già avviate". Questo in poche parole il significato della conferenza stampa tenuta dal commissario prefettizio del comune di Rio nell'Elba, dottor Salvatore Parascandola, convocata venerdì 22 dicembre presso la sede del Parco all'Enfola.

Il commissario ha esordito facendo una raccomandazione ai giornalisti: "Sulla stampa e sulle piattaforme social - ha detto Parascandola - sono circolate notizie riguardo alla entità dei debiti; siete liberi di accettare notizie di ogni genere, ma vi invito a verificare le fonti ufficiali, che in questo caso possono essere solo quelle comunali. Rispetto a quanto si dice - ha aggiunto il commissario prefettizio - è possibile che siamo su cifre inferiori a quele che vengono rappresentate".

La raccomandazione è stata ovviamente recepita, anche se c'è da sottolineare che tutti i dati apparsi sulla stampa nei giorni scorsi sono provenienti esclusivamente dalla deliberazione pubblicata dallo stesso commissario prefettizio all'albo pretorio del Comune di Rio nell'Elba.

Il dottor Parascandola ha rassicurato poi anche riguardo l'utilizzo eventuale dei findi provenienti dalla fusione fra Rio Elba e Rio Marina per fare fronte al disavanzo del bilancio: "Stiamo lavorando per ridurre più possibile la quantificazione del debito da estinguere; nel frattempo attendiamo di conoscere quelle che saranno le determinazioni dell Corte dei Conti -  che dovrebbe essersi riunita in questi giorni, ndr - per capire come ci dovremo comportare. Non dovrebbe essere necessario ricorrere a procedure estreme, siamo di fronte ad una situazione comunque gestibile".

"Sarà mia cura convocare una nuova conferenza stampa - ha concluso il commissario prefettizio - per mettervi al corrente della situazione allorchè saremo di fronte a determinazioni definitive".

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it