Indietro

Visita elbana dell'assessore regionale alla sanità

L'assessore Saccardi con l'ultracentenario Umberto Martorella

Stefania Saccardi era con il direttore sanitario Asl Toscana Nord Ovest Mauro Maccari. "Già iniziata attuazione del cronoprogramma di interventi"

PORTOFERRAIO — La visita elbana dell'assessore regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi, avvenuta venerdì 27 aprile insieme al direttore sanitario dell'Azienda Usl Toscana Nord Ovest Mauro Maccari, è stata probabilmente diversa da come avrebbe dovuto essere, visto che la ratifica dell'accordo sull'aggiornamento del  piano sanitario per l'isola d'Elba è slittata alla conclusione dei chiarimenti che dovranno avvenire quanto prima nella conferenza dei sindaci elbani. L'assessore e il suo staff hanno comunque visitato l'ospedale di Portoferraio, dove hanno incontrato la stampa, ed altre realtà del territorio, quali la sede della Misericordia portoferraiese. Nel pomeriggio, poi, c'è stata l'inaugurazione della Casa della Salute di Rio Marina, che ha concluso il percorso della delegazione al seguito dell'assessore in un clima tutto sommato sereno e positivo.

"Stiamo continuando a portare avanti il nostro impegno nei confronti della sanità elbana - ha detto Stefania Saccardi a conclusione della giornata -  un impegno che si concretizza nel fatto che stanno andando avanti i lavori per sistemare il Pronto Soccorso , mentre  la camera iperbarica  dovrebbe essere  pronta prima della prossima estate.  Per quanto riguarda il personale, dal primo di giugno saranno in servizio un paio di medici in più al pronto soccorso, ed  abbiamo già deciso di assegnare 80 ore di specialistica sull'isola, dimostrando che c'è sicuramente una implementazione del personale. Grazie inoltre  alla sinergia con l'azienda ospedaliero-universitaria di Pisa per la pediatria ci si sta impegnando  per far venire su l'isola altri professionisti. Si può dire dunque che il cronoprogramma di attuazione degli interventiche è stato predisposto ha già iniziato ad essere attuato, ed in ogni caso noi  continuiamo a mettere in atto sull' Elba e sull' ospedale tutte le azioni che sono necessarie indipendentemente poi dalle determinazioni che i sindaci vorranno adottare. Noi abbiamo comunque la responsabilità delle politiche sanitarie su quest'isola per cui continuiamo a lavorare nella direzione che si siamo dati;  alcune delle cose contenute nel cronoprogramma le stiamo facendo,  alcune le abbiamo anche già fatte, ed  andiamo avanti al di là della discussione legittima che viene fatta nell'ambito della conferenza dei sindaci".  

L'assessore ha dimostrato di non stupirsi più di tanto della litigiosità che emerge dalla conferenza dei sindaci sulla sanità: "Siamo Toscani, noi a Firenze per esempio non ci siamo divisi solo fra Guelfi e Ghibellini, ma anche fra Guelfi Bianchi e Guelfi Neri: questo per dire che la discussione in atto non mi stupisce. Certo, quando questa è  fatta nell'interesse dei cittadini è sempre una cosa positiva, poi a un certo punto però bisogna avere l'intelligenza di trovare una composizione perché altrimenti con la contrapposizione si rimane fermi e si va da poche parti;  quindi l'auspicio è che si trovi comunque un terreno comune di discussione, poiché credo che tutti, sia la Regione che i sindaci, stiamo lavorando per l'interesse dei cittadini"

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it