Indietro

Un progetto per una mobilità più sostenibile

Rappresentanti istituzionali all'incontro

Nell'ambito di Elba Sharing un progetto in collaborazione con Enel X Mobility per installare all'Elba colonnine per la ricarica di auto elettriche

PORTOFERRAIO — Nella sede comunale di Portoferraio si è svolta una riunione operativa, nell’ambito del progetto Elba Sharing, fra le amministrazioni comunali interessate e la società Enel per realizzare le prime installazioni di colonnine di approvvigionamento elettronico per la mobilità di veicoli elettrici.

Presenti per il Comune di Portoferraio, Angelo Del Mastro, assessore a contributi e finanziamenti comunitari e al Demanio, Adalberto Bertucci, assessore a viabilità e traffico e lo staff del progetto Elba Sharing; per il Comune di Marciana era presente Mauro Cardella, assessore al bilancio, e per il Comune di Marciana Marina ha partecipato Donatella Martorella, vicesindaco e assessore alle Politiche ambientali. 

Insieme a loro erano presenti rappresentanti locali e nazionali di Enel X Mobility, una società controllata di Enel X, il marchio del gruppo Enel specializzato nelle soluzioni digitali innovative in campo energetico.

Il tema al centro dell'incontro è stato la valutazione della proposta di protocollo d’intesa fra Enel X Mobility e le amministrazioni comunali, per l’installazione delle colonnine di ricarica per veicoli elettrici nel territorio dell’isola d’Elba.

Enel X Mobility, infatti, ha siglato un accordo con la Banca europea per gli investimenti (BEI) per un finanziamento decennale pari a 115 milioni di euro, grazie al quale poter sviluppare una rete nazionale di punti di ricarica, con l’obiettivo di aggiungere settemila colonnine entro il 2020 per poi arrivare a 14mila nel 2022.

Come hanno indicato i rappresentanti di Enel X Mobility, l’isola d’Elba rappresenterebbe un contesto ideale per attuare tale progetto, sia per il grande afflusso turistico che si registra sull’isola, costituito anche in gran parte da cittadini del centro Europa (Francia, Germania, Olanda, Svizzera, Austria), in cui sarebbe più diffuso l’utilizzo di auto elettriche, che per le distanze relativamente brevi fra una destinazione e l’altra sull’isola, per cui l’utente potrebbe girarla tutta, senza avere problemi di rimanere “a secco”. 

Obiettivo, la possibilità di connotare l’Elba come “isola green”, investendo in una tecnologia sostenibile ed innovativa. L’investimento totale di Enel X Mobility Srl, ipotizzando l’installazione di una cinquantina di colonnine in tutta l’isola d’Elba, sarebbe di circa un milione di euro.

Importanti anche le novità a livello tecnologico: l’utente potrà fra l’altro, tramite un' app, prenotare il servizio di ricarica ad una determinata colonnina, per essere certo di trovarla libera al suo arrivo.

“Una iniziativa che va ad integrarsi con quelle già in atto – ha commentato Angelo Del Mastro, che è anche rappresentante del progetto europeo Civitas Destinations Elba Sharing – con l’obiettivo di rendere l’isola d’Elba sempre più all’avanguardia in termini di sostenibilità ambientale e lotta ai cambiamenti climatici; il tutto riflettendo sull’incredibile sviluppo della mobilità elettrica, sulla necessità di adeguarsi in tempi rapidi alla crescente richiesta di infrastrutture e mezzi di questo tipo e sulle forti esternalità positive che ne potrebbero derivare".

"Inoltre da tempo - ha aggiunto Del Mastro – sempre nell’ottica di perseguire questo obiettivo, che è evidentemente da considerarsi anche un motivo di attrattiva turistica, è al vaglio la possibilità di raggiungere un accordo con le compagnie di navigazione per ottenere sconti e convenzioni per i passeggeri che imbarcano un’auto elettrica e/o ibrida”.

Sono già iniziate intanto sul territorio comunale di Portoferraio, concordate fra gli assessori Del Mastro e Bertucci e la parte tecnica del Comune, le valutazioni sulla fattibilità del progetto, il posizionamento delle colonnine e le ricadute economiche e sociali sul territorio. In particolare, nel capoluogo elbano sono previste venti installazioni, e sono già state individuate le prime 16 postazioni per posizionare le colonnine elettriche.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it