Indietro

Stelle agli hotel, un po' di chiarezza

Un approfondimento per capire come vengono assegnate le stelle agli hotel e quali sono i criteri che le strutture devono rispettare

PORTOFERRAIO — Se qualcuno, soprattutto in questi giorni, dice "5 stelle" il primo pensiero va alla politica. Ma prima del Vaffa-day che ha dato origine al movimento di Beppe Grillo, le uniche cinque stelle erano quelle degli alberghi. Ed è proprio in quegli anni che l'Italia ha deciso di adottare il sistema delle stelle per classificare le proprie strutture ricettive, adeguandosi al resto del mondo.

E' infatti con il decreto ministeriale del 21 ottobre 2008, pubblicato in Gazzetta Ufficiale l'11 febbraio 2009 a firma dell'allora ministro Brambilla, che la classificazione degli hotel passa da essere diversa per ogni regione a avere alcuni criteri univoci su scala nazionale. Con quel documento, che titola "Definizione degli standard minimi per i servizi turistici ai fini dell'armonizzazione degli stessi sull'intero territorio nazionale", in sostanza si adotta il sistema delle stelle, conosciuto e comprensibile a tutti, e a ogni categoria si assegnano dei requisiti minimi da avere.

Alle regioni restano due prerogative: aggiungere a quei criteri minimi alcune esigenze migliorative e esercitare l'attività di controllo del rispetto dei parametri nel tempo. Nel decreto si fa però un'importante distinzione: "Gli standard minimi di cui al presente provvedimento sono definiti in relazione all'apertura di nuovi alberghi o alla ristrutturazione di quelli esistenti. Nel caso di incremento dei volumi, gli standard minimi di cui al presente provvedimento si applicano unicamente ai nuovi volumi".

Gli auditor della Regione, gli incaricati di verificare il rispetto delle regole, svolgono controlli periodici sulle strutture "per il rilascio dell'attestato a garanzia del mantenimento nel tempo dei requisiti che hanno in origine concesso il riconoscimento della classificazione alberghiera, nonchè le procedure sanzionatorie nei confronti di quelle strutture che non risultassero in possesso degli standard fissati".

Sull'Elba sono presenti, secondo il maggior portale di prenotazione on line Booking.com, 5 hotel a 1 stella, 23 hotel a 2 stelle, 68 hotel a 3 stelle, 19 hotel a 4 stelle e 2 hotel a 5 stelle. Ma quali sono gli standard minimi fissati per legge? Eccoli:

Hotel ad 1-2 stelle: Camere singole di almeno 8 mq, camere doppie di 14mq, servizio di ricevimento 12 ore su 24, con servizio notturno disponibile su chiamata, pulizia delle camere una volta al giorno, e cambio biancheria una - due volte a settimana, bagno privato presente nel 60% delle camere, area d’uso comune con punto ristoro (anche distributore automatico).

Hotel 3 stelle: Camere singole di almeno 8 mq, camere doppie di 14mq, come per gli hotel a 1-2 stelle, servizio di ricevimento 16 ore su 24, e disponibilità di un addetto per le ore restanti, pulizia delle camere una volta al giorno, bagno completo per tutte le camere, camere dotate di telefono, televisore e, almeno il 50% di loro, di cassetta di sicurezza, riscaldamento garantito in tutte le aree utilizzate.

Hotel 4 stelle: Camere singole di almeno 9 mq, camere doppie di 15 mq, servizio di ricevimento 16 ore su 24, e disponibilità di un addetto per le ore restanti, pulizia delle camere una volta al giorno, più un riassetto pomeridiano, bagno completo in tutte le camere, camere fornite di televisore, rete Tv satellitare, telefono, connessione ad internet, frigo bar e poltrona, riscaldamento e climatizzazione presenti in tutte le aree comuni, servizio trasporto bagagli, il personale conosce almeno due lingue estere e indossa la divisa, servizio fax, fotocopie e internet, lavaggio e stiratura di vestiti, parcheggio auto dalle 8 alle 22 per almeno il 50% delle camere, è prevista almeno una sala meeting.

Hotel 5 stelle: Camere singole di almeno 9 mq, camere doppie di 16 mq, servizio di ricevimento 24 ore su 24, pulizia delle camere una volta al giorno, più un riassetto pomeridiano, bagno completo in tutte le camere, con accappatoio, asciugacapelli, oggettistica per l’igiene personale, asciugamani, cestino per i rifiuti e sacchetti igienici, camere fornite di tv satellitare, telefono, connessione internet, frigo bar, cassetta di sicurezza e poltrona, riscaldamento e climatizzazione presenti in tutte le aree comuni e in tutte le camere, servizio di trasporto bagagli, il personale conosce almeno tre lingue estere e indossa sempre la divisa, servizio fax, fotocopie, lavaggio e stiratura dei capi con consegna in giornata, parcheggio auto 24 ore su 24 per almeno l’80% delle camere, è prevista una sala meeting, presenza di camere suite dotate di ogni comfort, servizi accessori come noleggio di limousine, centro benessere, 

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it