Indietro

Riapre la mostra delle Tavolette Votive

Una delle Tavolette Votive

Dal 5 agosto nella chiesa della Venerabile Arciconfraternita del SS. Sacramento, grazie ad un sodalizio con Italia Nostra

PORTOFERRAIO — Riapre al pubblico con alcune novità il 5 agosto la Galleria delle Tavolette Votive nella chiesa della Venerabile Arciconfraternita del SS. Sacramento a Portoferraio, grazie a un sodalizio tra Italia Nostra Arcipelago Toscano e l’Arciconfraternita del Santissimo Sacramento che ne è proprietaria. Le tavolette votive raccontano una parte di storia elbana spesso dimenticata. Nel 2013, con il contributo di Italia Nostra, la galleria venne aperta per la prima volta al pubblico in estate, e finalmente nel 2016, per riportare queste testimonianze nella disponibilità di tutti,l’Associazione attivò un importante progetto che nepermise il restauroinsieme a quello di una polena di proprietà del Comune di Portoferraio.

Grazie a questo impegno le opere sono tornate ad essere fruibili per turisti ed elbani, ricostruendo una realtà storica unica nel suo genere. “Abbiamo delle collaborazioni di nicchia – spiega Cecilia Pacini, presidente di Italia Nostra Arcipelago Toscano – che si basano sulla nostra filosofia di cercare collaborazioni, aprirsi, scoprire tesori, riuscire a metterli a disposizione del pubblico.Questa è stata un’esperienza entusiasmante perché abbiamo messo insieme un’istituzione storica dalle origini nobilissime, la cui sede portoferraiese è meravigliosa e amata dalla popolazione locale,l’Arciconfraternita del SS Sacramento; le nostre esperienze; la competenza di giovani restauratrici neo-laureate, sotto la guida attenta di un’esperta di livello internazionale, la prof.ssa Roberta Lapucci, docente dell’istituto Universitario SACI “Studio Art Centers International Florence”, profondamente legata all’isola d’Elba”; e la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio per le Province di Pisa e Livorno che con il dott. Amedeo Mercurio ha seguito tutto il progetto.

Visitando la galleria sarà possibile conoscere il reale significato di queste opere, per molto tempo sottovalutate, parte della storia stessa della chiesa, come ha spiegato la responsabileper gli affari culturali dell’Arciconfraternita, prof.ssa Marisa Sardi. E proprio questo nel tempo ha determinato la dispersione di parte di questo patrimonio.

“È la raccolta più importante del genere all’isola d’Elba e seconda a livello provinciale dopo il Santuario di Montenero a Livorno. Si tratta di oggetti rari, a doppia valenza – spiega il curatore della mostra e presidente onorario di Italia Nostra Gianfranco Vanagolli – quella religiosa di devozione ma anche artistica, per anni considerati opere minori.”

La mostra, con i sedici ex voto e nuovi pannelli, sarà aperta grazie all’opera dei volontari di Italia Nostra, a disposizione per accompagnare il pubblico,dal 5 al 20 agosto, dalle 20.30 alle 23.30. Un gentile omaggio offerto ai visitatori darà il via a una raccolta fondi per il restauro della Cappella principale della Chiesa.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it