Indietro

Onorato esce dalla Fondazione Isola d'Elba?

Achille avrebbe già inviato una lettera in previsione della imminente assemblea. Il padre Vincenzo a fine novembre si era dimesso da Confitarma

PORTOFERRAIO — Sarebbe avvenuto ieri lo strappo decisivo tra Achille Onorato, patron di Moby, e la Fondazione Isola d'Elba di cui l'armatore era socio. Con una lettera inviata al responsabile della commissione trasporti e infrastrutture della fondazione Alberto Nannoni, Onorato avrebbe sancito il suo allontanamento definitivo.

Le ragioni del gesto vanno cercate poco lontane nel tempo: il 6 novembre scorso infatti Onorato fu molto critico con la Fondazione in occasione del convegno "E la nave va", convegno in cui l'armatore era ospite ma che lui stesso definì "un'imboscata" e durante il quale sollevò parecchi dubbi a causa della partecipazione azionaria dei membri del direttivo della Fondazione nella compagnia di navigazione concorrente BluNavy.

Secondo quanto sarebbe riportato nella missiva Onorato "non si sentirebbe più rappresentato dalla Fondazione dove prevalgono gli interessi privati di alcuni rispetto a quello generale dello sviluppo dell'Elba". L'armatore nella stessa occasione attaccò anche l'associazione albergatori elbana, sostanzialmente per lo stesso motivo: la partecipazione, quindi la preferenza, accordata a BluNavy e rivendicò il ruolo fondamentale di Moby nella vita dell'isola.

Lo strappo potrebbe essere quindi ufficializzato nella prossima assemblea generale ordinaria dei soci convocata per il lunedì 21 dicembre all'hotel Airone di San Giovanni.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it