Indietro

Nuova area commerciale alle Antiche Saline

Si amplia la zona industriale, approvato il progetto per cinque nuovi capannoni, prevista anche una strada di collegamento con la provinciale

PORTOFERRAIO — Cinque nuovi capannoni in un'area di 15.190 mq per una superficie coperta complessiva di 1.700 mq. E' questo il nuovo insediamento commerciale che sorgerà nell'area delle Antiche Saline di Portoferraio.

Il progetto di un nuovo piano di insediamento produttivo, proposto da Franco Pacini, Patrizia Pacini, Cecilia Pacini, Filippo Pacini, Vinne Velasco e la società Tecnobar di Mario Monticelli in quanto proprietari dei terreni interessati, è stato approvato dalla giunta comunale e pubblicato questa mattina sul Burt della Regione Toscana.

L'area interessata è quella ubicata fra la strada provinciale all'altezza del bivio Boni e la via della Ferriera, in quella che in origine era l’area occupata dalle Antiche Saline. "L’area in questione - recita il progetto visionabile nell'area Amministrazione trasparente del sito del Comune - è situata fra una viabilità di medio/alto scorrimento, edifici industriali/artigianali, ed episodi di edilizia residenziale e di strutture per l’intrattenimento; risulta essere non edificata e collocata all’interno della zona artigianale/industriale del comune di Portoferraio. 

Più in specifico è delimitata ad ovest dalla strada provinciale n°24, mentre a nord‐est e sud‐est è circoscritta dall’edificato artigianale costituito prevalentemente da capannoni a uso produttivo destinati alle più svariate attività commerciali all’ingrosso e al dettaglio. In prossimità dell’area si trova un’attività di vendita materiale edile dotata di un piccolo edificio e la restante superficie di pertinenza destinata al deposito dei materiali in vendita. Nell’angolo sud‐ovest lungo la viabilità provinciale si trova Il Rifrullo attività di ristorante pizzeria e piano bar. L’asse stradale delimita l’area artigianale dall’edificato di Carpani".

L'area produttiva che ne risulterà sarà destinata a insediamenti di attività produttive o di servizio alle attività produttive ovvero: piazzali sosta protetta camion, aree per attività di pratica e esami delle scuole guida, aree per lo smaltimento di beni con esclusione RSU, aree per riallocare attività artigianali attualmente in sede incompatibile nel centro storico o altra parte del territorio sempre che non determinino impatti negativi sull’ambiente e il paesaggio, servizi alla persona , centro di primo soccorso, uffici di consulenza tecnica, laboratori specialistici e di ricerca.

Non meno importanti sono le opere di riqualificazione ambientale previste a servizio delle attività commerciali: il progetto infatti prevede la realizzazione di una strada a doppia corsia di larghezza 7 metri, oltre marciapiedi, che si innesta su via della Ferriera e crea a sud una rotatoria per l’inversione del senso di marcia. Tale nuova sede stradale, da cedere come opera pubblica, è di circa 1693 mq di superficie. 

Il progetto prevede inoltre, come dotazioni pubbliche, la realizzazione di due parcheggi posti l’uno in zona centrale di 871 mq e l’altro di 818 mq nella parte sud oltre alla realizzazione di un percorso pubblico attrezzato di 318 mq. Tale percorso sarà dotato di illuminazione tipo segnapassi e di punti di seduta. La nuova strada sarà dotata di ponte collocato sulle sponde degli argini del fossetto presente che raccorda la quota del terreno esistente della lottizzazione con la quota della strada (via della Ferriera) nel punto di innesto.

L’intera area sarà oggetto di nuova urbanizzazione. Tutti i sottoservizi, saranno posizionati sotto alla viabilità pubblica. Elemento qualificante l’intervento proposto risulta essere l’ampio spazio dato alle aree a verde sia private che pubbliche con l’inserimento di nuove alberature di varia natura ed il mantenimento di quelle esistenti.

Sarà possibile presentare le eventuali osservazioni da oggi fino alle alle 12 del 3 giugno in forma cartacea all’indirizzo "Comune di Portoferraio – Ufficio Urbanistica, via G. Garibaldi 17 -57037, Portoferraio (LI)", oppure a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo comune.portoferraio@postacert.toscana.it.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6559785 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6559785
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it