Indietro

Nazionale di calcio Elba, assemblea pubblica

Finale coppa Conifa Europa 2019 giocata il 9 giugno ad Artsakh, Armenia occidentale

La prima assemblea pubblica servirà per dare vita all'associazione ed impostare le attività, dopo che è arrivato l'ok dalla Conifa

PORTOFERRAIO — La nazionale di calcio dell'isola d'Elba sta per diventare realtà, dopo l'ok dalla Conifa. 

"Con l'arrivo dell'ufficialità oggi da parte di Conifa come nuovo membro il 58esimo, - spiega Gaetano D'Auria, promotore dell'iniziativa - la nascitura federazione calcio nazionale isola d'Elba apre alla prima assemblea pubblica in programma mercoledì 16 Ottobre dalle 17 alle 18,30 nell'aula magna del plesso del Liceo Foresi in Salita Napoleone, a Portoferraio,  con all'ordine del giorno: la nascita della nuova associazione pertanto tutti i partecipanti saranno i soci fondatori discuteremo dell'atto costitutivo e dello statuto e proveremo a fare da subito un direttivo stabile che discuterà di tutti i punti necessari affinché dalla carta si passi ai fatti". 

"Tutti quelli che vivono sull'isola delle tre api, di ogni Comune di ogni frazione, ogni angolo,  nessuno escluso - spiega D'Auria - è invitato a partecipare, la stampa, le istituzioni di tutti i Comuni. Deve essere un progetto che unisce sportivamente tutto lo scoglio, perché ci darà davvero una grande opportunità a livello sportivo ma anche turisticamente, abbiamo l'occasione di confrontarci con una nostra selezione di calcio con realtà più grandi con giocatori anche di alto livello, di farci conoscere ma anche di ospitare all'Elba gli Europei o i mondiali di calcio". 

"Conifa - prosegue D'Auria - è una federazione nuova in alternativa alla Uefa e alla Fifa,  nata appena 6 anni fa in Svezia ed è costantemente in crescita, nata per dare l'opportunità a piccole realtà, regioni, isole come la nostra con una storia, e sarà l'occasione per chi parteciperà per capire cosa vogliamo fare realmente e per proporre. C'e' da proporre ad esempio un logo, un inno nazionale, una bandiera, i colori del completo, un selezionatore, e cosa più importante decidere nel direttivo da approvare nello statuto chi potrà far parte di questa nazionale di calcio come calciatore? I nativi elbani? Tutti i residenti elbani o magari anche di qualche altra isola dell'arcipelago o della Toscana?"

"Questo e tanto altro è da decidere tutti insieme, - spiega D'Auria - per essere pronti per la fine dell'anno e inviare poi una delegazione al prossimo meeting della Conifa dove leggeremo una relazione davanti a tutti gli altri membri provenienti da tutto il mondo nell'isola di Jersey il 25/26 Gennaio 2020. La nostra prima vittoria qualche giorno fa quando il Comitato mondiale riunito su skype doveva discutere i nostri parametri e i requisiti necessari attraverso la storia della nostra isola, la geografia e lo scoglio più grosso, il dialetto, che è stato riconosciuto tra i dialetti toscani con quattro voti a favore contro tre contrari, per la nostra nazionale di calcio ora e' tutto in discesa, dipende solo da noi, appuntamento a mercoledì 16 Ottobre". (Nella foto la finale della coppa Conifa Europa 2019 giocata il 9 giugno a Artsakh nell'armenia occidentale)

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it