Indietro

L'Elba nel Trekker Street View di Google

Santuario delle Farfalle a San Piero, Campo nell'Elba

Un progetto nazionale che comprende anche l'Elba grazie ad un accordo fra Legambiente e Google, che si aggiunge al progetto "Elba Smart Exploring"

PORTOFERRAIO — Camminare fa bene al fisico e alla mente, camminare immersi nella bellezza fa ancora meglio perché influisce sull’umore e dona senso di benessere. E allora perché non inaugurare il mese di Aprile programmando una bella vacanza o una gita fuori porta, in vista del ponte di Pasqua, per scoprire luoghi unici della Penisola e itinerari, tra mare e terra ad esempio, visitando il Santuario delle Farfalle dell’Isola dell’Elba oppure percorrendo i sentieri che portano al Monte Calamita per scoprire anche la parte più selvaggia e incontaminata dell’isola toscana e i suoi paesaggi lunari legati alle antiche miniere. 

Oppure, conoscere il cuore dell’Italia centrale attraverso la natura e i tanti sentieri che si incrociano con l’antico Cammino di San Benedetto partendo da quelli dell’area laziale o riscoprire la grande bellezza di Roma percorrendo l’Appia Antica, l’antica Regina Viarium tra antichi ruderi romani e paesaggi bucolici. Oppure camminare lungo il sentiero che porta alla Montagna Grande di Pantelleria, la vetta più alta dell’isola siciliana dalla quale si può ammirare uno splendido panorama.

Itinerari che Legambiente ha mappato grazie al Trekker Loan Program di Street View per offrire a tutti gli amanti della passeggiata nuovi percorsi da visitare a piedi e visualizzare “virtualmente” anche sul proprio computer navigando su Google Maps. 

Con un semplice click si potranno vedere alcuni dei paesaggi più belli della Penisola a partire da quelli del Cammino di San Benedetto, delle Cinque Terre, l’Isola d’Elba, l’Isola di Pantelleria (Tp) per arrivare a quelli dell’Archeograb a Roma lungo l’Appia Antica. Sono questi i cinque itinerari scelti da Legambiente per essere mappati nell’ambito del Trekker Loan Program di Street View e che ben raccontano la bellezza della Belpaese, tra mare e terra, e quella della natura italiana. Perché i luoghi scelti da Legambiente incrociano anche aree naturali protette di grande pregio come il Parco Naturale delle Cinque Terre, il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, il Parco nazionale di Pantelleria, il Parco regionale dell’Appia Antica e quello dei Simbruini, solo per citarne alcuni.

Le immagini dei sentieri sono state “mappate” in questi mesi dai volontari dell’associazione che hanno percorso diverse vie con il Trekker di Street View, uno speciale- zaino “tecnologico” dotato di 15 fotocamere posizionate nella parte superiore dello zaino che permettono la navigazione a 360 gradi dei siti catturati. 

"Il tutto - spiegano da Legambiente - è stato possibile grazie anche al prezioso aiuto di enti parco, amministrazioni ed enti locali, associazioni territoriali, circoli e regionali di Legambiente, il direttore di Villa Adriana e Villa d’Este e le guide CAI che hanno accompagnato e aiutato i volontari in questa “avventura”. 

Grazie alle immagini raccolte e visibili dal 9 Aprile chi vorrà, digitando su Google Maps i sentieri mappati da Legambiente, potrà visualizzare i relativi percorsi, valutarne condizioni e difficoltà, ma anche vedere la bellezza di questi luoghi, stabilire come attrezzarsi per affrontare al meglio e ben preparati una gita fuori porta in uno di questi luoghi.

Il viaggio di Legambiente si sposta anche su due isole. Sull’isola d’Elba, la maggiore delle isole che compongono l’Arcipelago toscano e la terza isola d'Italia, teatro del Festival nazionale del Camminare, per far scoprire ad esempio il Santuario delle farfalle, dedicato alla memoria di Ornella Casnati, fortemente voluto da Legambiente ed inaugurato nel maggio del 2009.C’è poi la macchia mediterranea che circonda Marciana Marina ricca di profumi, colori e panorami mozzafiato, da esplorare attraverso il “sentiero dei profumi” di Legambiente e Acqua dell’Elba che si inoltra nella foresta di lecci di Val di Cappone e lungo i crinali affacciati sulle isole del Tirreno. Quello delle Piane al CanaleMulino di MoncioneChiesa e Torre di San Giovanni è un altro percorso tra storia e natura, affacciato su Giglio, Montecristo, Pianosa e Corsica. Un itinerario che parte e torna a San Piero (Comune di Campo nell’Elba) e lungo il quale il 22 aprile, a Pasquetta, verrà inaugurato con un passeggiata/festa una nuova area del Santuario delle Farfalle dedicata alla Zerynthia Cassandra, la rara ed endemica Farfalla di San Piero. 

Per chi invece volesse scoprire la parte più selvaggia e insolita dell’isola Toscana, da non perdere la passeggiata che porta al Monte Calamita e Straccoligno, nel Comune di Capoliveri, verso le antiche miniere di ferro dell’Elba e poi lungo vigneti di aleatico e strade e sentieri che sono il paradiso della mountain bike.

La notizia è stata pubblicata anche in un servizio di ieri, 9 Aprile sul Corriere della Sera.

A questo proposito ricordiamo che è anche la Gestione associata del Turismo dell'Isola d'Elba ha attivato un importante progetto di mappatura a 360 gradi di spiagge, sentieri e luoghi di interesse storico culturale con il progetto "Elba Smart Exploring", indicati da Visit Elba 360 (qui l'articolo).

"Accogliamo con estremo favore ed un pizzico d'orgoglio la notizia della scelta di Legambiente - ha commentato Claudio Della Lucia, assessore del Comune di Capoliveri e coordinatore della Gestione associata turismo dell'Elba - di contribuire a valorizzare il territorio, in questo caso dell'Elba, comunicando con il suo marchio alcuni percorsi della nostra isola. E' un'importante e autorevole contributo allo sviluppo di un turismo consapevole e potenzialmente di grande sviluppo.
Crediamo sia un altro valore aggiunto al progetto iniziato nel 2018 dalla Gestione Associata del Turismo, che porterà in collaborazione con l'Ente Parco alla mappatura completa dei 400 e passa chilometri della rete sentieristica elbana, oltre alle circa 200 spiagge, ad oggi circa al 50 per cento già disponibile su Google street view e Google maps. La vera tipicità del'Elba in confronto ad altre pur meravigliose destinazioni è la completezza e complessità della rete sentieristica tramite la quale, con l'aiuto delle guide ambientali e in questo caso
della tecnologia, ognuno può costruire il suo percorso personale, anche programmandolo e pregustandolo prima di arrivare".

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it