Indietro

La minoranza compatta chiede il Consiglio comunale

Sede del Comune di Portoferraio

I consiglieri di minoranza tutti d'accordo hanno chiesto la convocazione di un Consiglio comunale per discutere alcuni problemi urgenti dell'ente

PORTOFERRAIO — I consiglieri di minoranza del Comune di Portoferraio compatti hanno chiesto la convocazione di un Consiglio comunale per discutere una serie di problemi urgenti e in una nota congiunta hanno spiegato le motivazioni.

"In questi mesi - si legge nella nota della minoranza consiliare - la compagine amministrativa di Portoferraio guidata da Mario Ferrari e quello che resta della sua maggioranza, è esclusivamente impegnata nelle autocandidature per le prossime amministrative, e si è completamente dimenticata dei problemi della città e del paese in cui viviamo".

"Per questo - prosegue la nota - i 4 gruppi consiliari di opposizione, ieri hanno chiesto la convocazione di un Consiglio comunale, che dovrà tenersi entro 20 giorni, come da regolamento comunale, proponendo il seguente ordine del giorno:

- Mozione sull’adesione alla campagna lanciata da Amnesty International su la “Verità per Giulio Regeni” presentata da tutti i gruppi Consiliari di opposizione;

- interrogazione sulla organizzazione della macchina amministrativa presentata dal Gruppo del Partito Democratico e dal Gruppo Cambiare in Comune;

- mozione di sostegno ai pastori sardi presentata da tutti i gruppi Consiliari di opposizione;

- mozione su la nomina di un portavoce da parte del Sindaco a meno di quattro mesi alla fine del mandato elettorale presentata dal Gruppo “Cambiare in Comune” e dal gruppo del Partito Democratico;

- mozione sulla costituzione della Consulta dei giovani tesa ad accogliere la richiesta del comitato studenti elbani presentata dal “Gruppo cambiare in comune”;

- interrogazione su possibili aumenti della tassa sui rifiuti presentata dal “Gruppo del Partito Democratico”;

- per avere un’isola “plastica free” Portoferraio deve essere “plastic free” interpellanza per conoscere le intenzioni del Sindaco dopo la bocciatura della mozione del 23 Dicembre 2018 presentata dai Gruppi consiliari “Cambiare in Comune” e del “Partito Democratico”;

- Interpellanza su interventi su alberi di pericolosità estrema presentata dal Gruppo 'Riccardo Nurra'".

  1. Interpellanza su partecipata Cosimo de Medici- rapporti con il comune- dimissioni del CDA- nomina amministratore unico presentata dal Gruppo del partito Democratico
Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it