Indietro

I Comuni si tassano per avere i Vigili del fuoco

Per pagare la seconda squadra di Vigili del fuoco in estate i Comuni attingeranno al gettito del contributo di sbarco

PORTOFERRAIO — Mano al portafogli per avere sull'isola, nella stagione estiva, la seconda squadra di vigili del fuoco. E' quanto hanno acconsentito di fare, obtorto collo, i sindaci elbani per garantire la sorveglianza anti incendio durante il periodo di maggiore rischio.

La seconda squadra di Vigili del fuoco sarà quindi pagata con una quota, intorno ai 40mila euro, proveniente dal gettito turistico del contributo di sbarco esatto dalle compagnie marittime.

Una decisione maturata nella riunione che si è tenuta ieri nella sede elbana della prefettura e che viene vista come un'imposizione da parte della Regione dai sindaci elbani: "Vogliamo verificare perchè la Regione ha chiuso i rubinetti del finanziamento per un'attività per noi così importante - afferma la sindaca di Marciana, Anna Bulgaresi - vogliamo capire le ragioni di questa scelta e soprattutto verificare se questi tagli riguardano tutti i territori e nella stessa misura".

Il servizio di prevenzione anticendio si è rivelato più che necessario durante la scorsa estate quando sull'isola si sono susseguiti diversi focolai anche grandi che hanno messo in pericolo persone e proprietà. La presenza di una seconda squadra si rende quindi indispensabile se, come successo negli scorsi mesi, si verificassero più incendi in contemporanea su versanti diversi dell'isola.

"Noi abbiamo la responsabilità di garantire la sicurezza dei cittadini - spiega ancora Bulgaresi - quindi adempiremo a questo obbligo anche se ci pare assurdo dato anche il fatto che siamo un territorio storicamente a rischio". 

L'argomento verrà trattato nuovamente in una riunione indetta per il prossimo 19 aprile in Regione e si pensa che dall'Elba partirà una folta delegazione di sindaci ed amministratori sul piede di guerra. La seconda squadra, auto finanziata, dovrebbe entrare in funzione per quaranta giorni, dal 10 luglio al 20 agosto. 

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it