Indietro

Caro traghetti? Elba in linea con le altre isole

Traghetti al porto di Piombino

Nostra indagine sui costi medi dei trasporti marittimi per le isole minori in queste prime settimane estive. Solo Ischia e Giglio costano un po' meno

PORTOFERRAIO — Ha fatto molto discutere, a giudicare dai commenti ricevuti sui social media, l'articolo da noi pubblicato a firma del giornalista Romano Bartoloni, noto frequentatore da decenni della nostra isola, che lamentava polemicamente costi molto alti per l'accesso all'Elba in traghetto, con l'aggravante del contributo di sbarco.

Se per quest'ultima imposizione l'annunciato aumento a 5 euro è notoriamente  stato posticipato al 2019, tralasciando le considerazioni già fatte ma da tenere sempre presenti sulla natura di questa tassa e sul confronto con le altre località turistiche che applicano la ben più pesante tassa di soggiorno, siamo andati a verificare quali siano effettivamente, in queste prime settimane dell'estate 2018, i costi dei collegamenti marittimi per le principali isole minori italiane.

Abbiamo calcolato tramite uno dei più consultati portali di vendita biglietti on line, nella tabella che potrete consultare in allegato e nella nostra galleria fotografica, il costo di un biglietto "passaggio ponte"  andata e ritorno per una famiglia composta da 2 adulti, un bambino ed un animale domestico il prossimo fine settimana con partenza il sabato mattina e ritorno la domenica sera. 

Ebbene, il costo andata e ritorno per l'Elba è assolutamente in linea con le altre località, anzi: soltanto andare a Ischia e all'isola del Giglio costa meno che andare all'Elba. Nel raffronto, sono stati inoltre presi in esame i collegamenti con Ponza, Capri, Marettimo (isole Egadi), le Tremiti, e Lipari. Il biglietto per l'Elba costa - nella formula da noi individuata - 115 euro se si sceglie di usare il traghetto e 140,76 euro se si sceglie l'aliscafo.

Quindi evidentemente una spesa in linea con i costi per accedere alle principali isole minori italiane. Se poi si tiene conto delle agevolazioni che le compagnie mettono in atto per i nativi all'Elba e per i proprietari di seconde case riguardo alla applicazione del contributo di sbarco, il costo si riduce ulteriormente.

Indubbio, in conclusione, che si debba lavorare ancora per calmierare ulteriormente il costo dei trasporti marittimi, ma intanto sfatiamo il luogo comune che si è creato a proposito dell'Elba "cara" sotto questo punto di vista. Il nostro monitoraggio comunque continuerà durante l'estate, verificando anche la qualità dei mezzi di trasporto, gli orari e la durata delle traversate sulla tratta Piombino-Portoferraio.

Fabio Cecchi
© Riproduzione riservata

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it