Indietro

Alessi interviene sulle politiche del turismo

Danilo Alessi

L'ex sindaco di Rio nell'Elba critica le politiche del governo in tema di turismo e si collega alle prossime elezioni amministrative elbane

PORTOFERRAIO — In un clima di fermento per le prossime elezioni amministrative che vedranno i cittadini elbani dei Comuni di Portoferraio, Capoliveri e Marciana chiamati al voto nella prossima primavera, interviene Danilo Alessi, politico ed ex sindaco di Rio nell'Elba, con una riflessione sulle politiche legate al turismo.

"Con tutti i limiti della stagionalità e della cronica insufficienza e precarietà di alcuni servizi essenziali, il turismo resta ed è l’elemento prevalente e determinante della nostra economia. Così come esso costituisce una dei pochi fattori positivi dell’economia del Paese, su cui, a giudicare dai più recenti dati, immanente incombe il rischio di una preoccupante recessione". 

Inizia così un intervento di Danilo Alessi che chiede una maggiore attenzione al tema del turismo auspicando "politiche mirate e efficaci per la valorizzazione, la salvaguardia e il potenziamento del nostro patrimonio storico, ambientale ed archeologico, molto più di quanto non si sia fatto nel recente passato". 

Alessi sottolinea il fatto che il ministero del Turismo dovrebbe avere più risorse, maggiore autonomia e capacità operativa, citando la scelta, secondo lui sbagliata, dei precedenti governi di accorpare turismo  beni culturali.

"Ma una cosa - spiega Alessi - è la necessaria riforma, altra l’azzeramento, così come è avvenuto, su iniziativa del ministro leghista Centinaio, con il governo gialloverde. Dal primo gennaio, infatti, il ministero del Turismo è stato pressoché diluito, fino a quasi annullarsi, in quello delle Politiche agricole e forestali, su cui, tra l’altro, pesa il giudizio negativo del Consiglio di Stato, che nel parere scrive che 'il turismo non può essere riguardato come funzione ancillare di altre funzioni statali, siano esse quelle riguardanti i beni culturali siano quelle riguardanti l’agricoltura, l’alimentazione e le foreste, ma semmai come legante di un coordinamento complesso tra tutte le forme di presentazione e di produzione del territorio italiano nella loro potenzialità di fruizione turistica'!.

"Purtroppo - commenta Alessi - il governo Conte non sembra avere molto a cuore i problemi che interessano un settore che anche per noi elbani è di vitale importanza. L’unico provvedimento assunto in questi mesi è stata la proroga delle concessioni demaniali marittime e niente più". 

"A chi si appresta a cavalcare l’onda del sovranismo rampante - commenta Alessi-  in vista delle prossime elezioni comunali, credo che gli elbani debbano chiedere di fare i conti con un governo a trazione leghista che ignora, se non addirittura penalizza, gli interessi degli operatori turistici della nostra isola, dagli albergatori ai commercianti e a tutti coloro che trovano occupazione nell’indotto, oltre che delle amministrazioni locali sempre più sofferenti per le scarse risorse disponibili da investire in servizi, personale, cultura e manutenzione urbana e ambientale".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it