Indietro

"Paghino i responsabili, non gli elbani"

L'amministrazione portoferraiese si esprime sulla vicenda Toremar auspicando che nella contesa non vengano pregiudicati gli interessi degli elbani

PORTOFERRAIO — "É ovvio che il nostro primo pensiero é al territorio e alle possibili ricadute che tutto questo accadimento può avere dal punto di vista sociale ed economico".

L'amministrazione portoferraiese commenta così la vicenda Toremar e la sentenza del Consiglio di Stato che ha rimescolato violentemente le carte per quanto riguarda i collegamenti marittimi 

"Oggi é certo che la vicenda Toremar ha prodotto, anche sul campo imprenditoriale, vittime - si legge nel comunicato diffuso dal Comune - a questo punto entrambe le cordate contendenti subiscono o hanno già subito, sicuramente, danni economici gravi; ma la nostra preoccupazione principale é impedire che questa vicenda produca danni al territorio e ai suoi abitanti

Chiaramente, tra i due contendenti c'è l'Elba e gli interessi degli elbani e ci auspichiamo che, se degli errori ci sono stati a pagarli siano i responsabili e non gli elbani e i cittadini; e questo sia dal punto di vista economico che morale. In tutta questa vicenda c'é da capire quali e quante responsabilità abbia la Regione Toscana; quanto costerà tutto questo e chi lo pagherà. 

Altro aspetto rilevante della vicenda é che la sentenza del Consiglio di Stato dimostra, ancora, l'eccessiva lentezza della giustizia italiana. Un tempo troppo lungo che questa volta non ha leso solo le ragioni di impresa delle parti, ma anche un territorio, la cui vita dipende dalla garanzia della continuità territoriale". 

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it