Indietro

Moby invita Ad hoc Group alla trattativa

Foto di repertorio

Il Gruppo Onorato Armatori fa sapere che la proposta ricevuta non è compatibile con le leggi e invita ad una trattativa che tuteli tutti i creditori

MILANO — Nell'ambito della ricerca di trattative fra Moby e i bond, Moby Spa e i suoi azionisti fanno sapere di aver ricevuto una proposta non è compatibile con le leggi applicabili, con i contratti vigenti che penalizzerebbe i creditori non appartenenti all'Ad hoc group. 

Secondo una nota del gruppo Moby, riportata da Adnkronos, la volontà del gruppo Onorato è invece quella di rispettare tutti i creditori e non singole proposte. Perciò è stato formalmente inviato un invito a tutti i membri dell’Ad Hoc Group ad un tavolo di confronto tra i rispettivi consulenti, con la disponibilità a cercare soluzioni per tutelare i creditori e per creare valore, "confidando nella buona fede da parte degli interlocutori fondamentale per la salvaguardia dell’unica infrastruttura sul mare del nostro paese e delle 5.800 famiglie che ne fanno parte". 

Inoltre Moby nella nota ribadisce la volontà di proseguire nel percorso di risanamento e rilancio del Gruppo, che in base al valore della flotta (valutato oltre il miliardo di euro dall'ultima perizia di Unitramp), sarà attuato attraverso una dilazione degli impegni di pagamento, se il valore della flotta sarà confermato in seguito ad una nuova valutazione.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it