Indietro

Zecchini e la metallurgia della preistoria

Pennati in bronzo di Colle Reciso

Nella sua ricerca lo studioso Michelangelo Zecchini analizza la metallurgia all'Elba all'alba del primo millennio a.C. con interessanti risvolti

MARCIANA MARINA — Nel suo ultimo lavoro sulla metallurgia all’Elba fra X e VIII secolo a.C. lo studioso Michelangelo Zecchini, superando lo scetticismo di alcuni studiosi, dimostra che aveva ragione lo Pseudo Aristotele, un antico scrittore in lingua greca, quando nel libro intitolato “Racconti meravigliosi” narrava che nell’isola chiamata Aitháleia prima del ferro era estratto il rame, con il quale venivano fabbricati tutti gli strumenti in bronzo.

Zecchini analizza, da un capo all’altro dell’isola, ben venti siti archeologici (Chiessi, Pomonte, S. Piero, S. Lucia, Colle Reciso, Monte Calamita, ecc.) in cui sono stati trovati strumenti di bronzo (asce, pennati, punte di lancia, punteruoli, spade, rampini, fibule, coltelli, armille) o scorie della lavorazione del rame e rileva che c’è un rapporto diretto tra quelle località e le aree in cui ancora oggi (ma in maniera ben più copiosa nell’antichità) si trovano mineralizzazioni di rame. 

E per sottolineare che non occorre essere archeologi per arrivare a queste conclusioni, Zecchini cita un elbano illustre, Sandro Foresi, il quale quasi un secolo fa osservava nel suo libro ‘L’Elba illustrata’ che “I pezzi di rame nativo, i frammenti di rame fuso, le scorie, le forme di pietra e i vari arnesi di bronzo che si rinvennero presso le cave cuprifere di S. Lucia e di Colle Reciso bastano a provare che mal non si apponeva Aristotile”.

Per chi volesse leggere o scaricare lo studio di Zecchini questo è il link:

 https://www.academia.edu/38461149/COLLE_RECISO_E_ALTRI_COMPLESSI_DI_BRONZI._LA_METALLURGIA_ALLELBA_FRA_X_E_VIII_SEC._A._C..pdf

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it