Indietro

Le rassicurazioni sul Polo scolastico

Foto di repertorio

L'amministrazione comunale rassicura le famiglie e informa su investimenti fatti e sui controlli dell'Asl che non ha rilevato criticità nella mensa

MARCIANA MARINA — L'amministrazione comunale di Marciana Marina in una nota rassicura le famiglie sulla situazione delle Scuole del territorio e spiega il suo impegno per il benessere dei ragazzi.

"Chissà se anche qualche genitore, o nonno, di Marciana Marina si è allarmato in seguito alle notizie diffuse ultimamente dagli organi di informazione, sulla sicurezza delle scuole e l'igiene delle mense scolastiche di tutta Italia: situazione tanto preoccupante da indurre il Ministro della Sanità a parlare di 'film dell'orrore' e di 'cucine da incubo'. Forse il Ministro ha esagerato con le parole, ma resta il fatto che, in base ai controlli effettuati, in Italia una scuola su tre risulta non in regola con le norme vigenti.

L'Amministrazione Comunale di Marciana Marina, con questo comunicato, intende tranquillizzare le famiglie degli alunni e informarle su quanto è stato fatto finora in questo settore. Ricordate? in campagna elettorale avevamo detto che avremmo riservato la massima attenzione alle esigenze della scuola e ci sembra di aver tenuto fede alle promesse.

La scuola occupa uno dei primissimi posti nella scala delle nostre priorità e la sicurezza degli alunni il primo posto assoluto. Quindi, da tale punto di vista, niente è stato trascurato.

Nel solo anno 2018 sull'edificio scolastico sono stati eseguiti diversi interventi di varia natura, per un ammontare complessivo di 52.562,24 euro.

A parte 8.193,60 euro spesi per l'acquisto e l'installazione di nuovi giochi per la scuola dell'infanzia, la maggior parte di essi hanno interessato proprio l'aspetto della sicurezza: sono stati spesi 23.034 euro per l'adeguamento dell'impianto antincendio, oltre cinquemila euro per l'installazione di luci di emergenza, 658 per una nuova porta tagliafuoco, 4270 per la nuova rete Dan Lan, oltre settemila per la nuova pergola di legno, richiesta dai genitori per evitare ai bambini di essere esposti alla pioggia nell'attesa di entrare. 

È in itinere l'ultimo adeguamento per l'antincendio (circa seimila euro); poi, con qualche intervento di minore entità, potremo dire di essere in linea con le norme sulla sicurezza e di aver ovviato alle situazioni di maggior rischio.

Alla somma complessiva sopra citata si deve aggiungere il contributo che annualmente viene erogato dal Comune all'Istituto Comprensivo per supportare i vari progetti didattici, integrando i fondi insufficienti provenienti dallo Stato. 

Se si fa un confronto con quello degli altri Comuni elbani, con popolazione scolastica anche più numerosa, si vedrà che è uno dei più consistenti. Anzi, per questa nostra generosità abbiamo pure ricevuto delle critiche da parte dell'opposizione. Ma non recrimineremo mai sul denaro speso per la scuola, purché con esso si finanzino progetti e iniziative didatticamente valide. E questo ci sembra che venga fatto.

Il nostro Polo Scolastico non ha ricevuto ispezioni da parte dei Nas, ma a fine Gennaio un controllo di routine dell'Asl sulla mensa non ha fatto emergere nessuna criticità per quanto riguarda la qualità degli alimenti, la loro conservazione, le condizioni igieniche generali, limitandosi a rilievi e prescrizioni irrilevanti per la salute e l'incolumità dei nostri ragazzi (zanzariere e armadietti nei locali del personale), alle quali, peraltro, si è tempestivamente ottemperato .

Recentemente, abbiamo affidato all'Asl il compito di studiare un menù che darà ampie garanzie al fine di una corretta alimentazione.

Non rivendichiamo il merito esclusivo della qualità della mensa, che da sempre è di buon livello, ma riteniamo giusto che ci venga riconosciuto il merito di aver fatto tutto il possibile per migliorarla ancora e quello di aver capito - cosa non così scontata, a quanto pare - che la sicurezza dei ragazzi deve venire prima di tutto e che spendere per la scuola non è buttare denaro al vento, ma investire sul futuro, gettare basi solide per lo sviluppo del paese".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it