Indietro

Regolamento urbanistico, la richiesta dei geometri

Marciana Marina vista dall'alto

L'associazione geometri elbani sollecita l'amministrazione comunale. Il 17 Dicembre sarà presentato un documento sulla situazione dell'Elba

MARCIANA MARINA — Con un intervento l'associazione geometri elbani si rivolge pubblicamente all'amministrazione comunale di Marciana Marina per sollecitare l'adozione del Regolamento urbanistico.

“Come Associazione Geometri elbani da più di quattro mesi abbiamo chiesto un incontro al sindaco del Comune di Marciana Marina per conoscere lo stato dell’iter procedurale del nuovo strumento urbanistico comunale, ma ad oggi non abbiamo ricevuto alcun riscontro” – esordisce così il geometra Luciano Muti, segretario dell’associazione geometri elbani.

“In questi giorni abbiamo inviato una nuova richiesta, con la quale chiediamo di venire a conoscenza – anche pubblicamente – delle motivazioni relative alla mancata adozione del Regolamento urbanistico del territorio marinese, considerando le costanti ed innumerevoli segnalazioni e lamentele che ci sono giunte da parte dei nostri iscritti che operano in particolare in quel Comune”.

"Lo strumento urbanistico comunale - sottolinea l'associazione - era per gran parte già stato predisposto dalla precedente amministrazione, ma il sindaco, Gabriella Allori, ha ritenuto necessario riaprire i termini per la presentazione di nuovi contributi da parte dei cittadini; nel frattempo è entrata in vigore una nuova norma regionale che modifica la precedente legge riguardante le procedure per le ex zone a pericolosità idraulica molto elevata".

“I termini per i contributi da parte dei cittadini sono oramai scaduti da tempo e, sebbene lo strumento urbanistico debba essere adeguato alla nuova norma regionale sul rischio idraulico, è incomprensibile una situazione del genere che ha di fatto congelato qualunque attività edilizia sul territorio di Marciana Marina, con conseguenze rilevanti nell’economia paesana, in particolare per l’attività professionale dei tecnici, oltre che degli artigiani (non solo edili) e delle varie imprese”.

“La nostra associazione – aggiunge Muti – vuol incrementare il rapporto collaborativo con le amministrazioni comunali della nostra isola, ma è necessario che chi governa il nostro territorio riesca a percepire l’importanza della pianificazione nelle singole realtà, già fortemente penalizzata dai vincoli imposti dalla Regione (e non solo)”.

“Chi opera sul territorio può contribuire come nessun’altro a redigere strumenti urbanistici efficaci e con norme snelle: la nostra associazione, senza presunzione, ma con praticità, - conclude Muti- è disponibile a farlo ed è per questo che già nella prossima assemblea dei soci che si svolgerà lunedì 17 Dicembre, il nostro presidente, geometra Luigi Lunghi, presenterà un documento generale sullo stato degli strumenti urbanistici di tutti i Comuni elbani, i quali – tra meno di un anno – rischiano di divenire totalmente inefficaci”. 

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it