Indietro

L'idea di turismo del Movimento 5 Stelle

Le proposte del gruppo per l'Elba e Portoferraio

PORTOFERRAIO — Dal Movimento 5 Stelle riceviamo e pubblichiamo.

"Vogliamo che negli anni che verranno l’Elba non sia più un’enorme mucca da mungere, come 

anche in passato è già avvenuto.
Vogliamo per gli anni 2015-2020 più opportunità per la nostra isola, attraverso nuovi progetti
e finanziamenti europei, espressamente dedicati all’Elba.
La Comunità Europea a breve pubblicherà una serie di bandi. L’assistenza alle imprese
in questo settore è importante in particolare nel dare supporto tecnico-amministrativo ai
giovani, facendo loro conoscere meglio le attività e le opportunità nell’ambito della ricerca
dei fondi comunitari 2015-2020. A questo proposito il dr. Vernassa M., nell’incontro con la
Camera del Commercio del 17 aprile u.s. nella sala De Laugier di Portoferraio, ha ribadito
l’importanza dei progetti europei di “Fabrica Europa” di cui è il responsabile scientifico per
l’Università di Pisa. – “ Credo che l’intervento della Camera del Commercio in tal senso possa
rappresentare nel contesto europeo il salto di qualità necessario…..”-.
1) NO ad una politica del turismo comprensoriale quale quella del PD Peria-Pellegrini.
La politica che ha illustrato il Responsabile Turismo e Marketing Foti P. il 16 di aprile
(un gruppo di lavoro politico del PD ?), parlando di un progetto in essere chiamato
“Quattro Stagioni” …. - Basato sulla necessità di creare un nuovo paradigma sul turismo su una visione integrata di tutto il territorio della Val di Cornia e dell’Elba, in grado di superare il localismo del singolo Comune, abbracciando invece, una visione
complessiva d’area…-.
Il MoVimento 5 stelle da questa “visione complessiva d’area del PD”
prende le distanze, poichè è proprio la stessa della Port Authority e della gestione della sanità. Hanno fatto bene a chiamare questo progetto “Quattro Stagioni” ….. tre stagioni per Piombino-Val di Cornia ed una per l’ Elba!. La politica comprensoriale del PD-Peria-Pellegrini è quella delle 3P: tre per Piombino ed una (scarsa) per l’Elba!
2) NO ad una cronica e recidivante assenza dei comuni elbani nel creare alleanze istituzionali per promuovere il turismo ed i prodotti delle imprese agro-alimentari .
3) NO al dirottamento esclusivo della tassa di sbarco all’Elba per attività di promozione turistica attraverso l’uso prevalente della rete web (da parte della gestione associata
per il turismo delegata al duo Barbetti-Della Lucia di Capoliveri). E’ importante
e prioritario investire risorse anche nell’ambito dell’Accoglienza (Accoglienza e
Valorizzazione Beni Culturali sono le uniche due motivazioni indicate nella finalità
dell’imposta presenti nel regolamento della tassa di sbarco …..). Si deve fare
promozione ma è importante e prioritario orientare reti di imprenditori
affini per prodotti e territorio verso progetti europei, sinergici fra imprese
ed istituzioni.
Il Movimento 5 Stelle alla fine di quest’anno conterà il numero di progetti comunitari in
essere, le reti di impresa e le istituzioni cooperanti. Se il numero dei progetti sarà irrisorio o
nullo significa che i Comuni Elbani e la Gestione Associata per il Turismo avranno fallito e che
la Camera del Commercio di Livorno può annoverarsi fra i numerosi enti inutili italiani.
Staff Comunicazione MoVimento 5 Stelle Portoferraio"

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it