Indietro

"Ecco come faremo conoscere Rio a Lugano"

Veduta di Monte Giove, Rio

Alleanza fra pubblico e privato tramite la Pro Loco per portare alla Fiera di Lugano il territorio riese e le attività legate all'outdoor

RIO — La notizia della Pro Loco di Rio che si organizza e va da sola a fare promozione in Svizzera alla Fiera di Lugano, finanziata dal Comune di Rio, ha creato una certa curiosità. Come ci spiegano dalla Pro Loco di Rio infatti l'associazione dal 1 al 3 Novembre al Salone internazionale del turismo di Lugano avrà uno stand dedicato esclusivamente al territorio di Rio con due persone che, attraverso materiale informativo, immagini e video cercheranno di far conoscere il territorio riese ai turisti stranieri.

Uno stand di 6 metri quadri sarà allestito con una gigantografia del mare del versante riese e con dei banner laterali con immagini legate alle opportunità di attività outdoor. Lo stand avrà anche a disposizione uno schermo dove passeranno immagini e video del territorio di Rio che si estende da Cavo fino a Bagnaia.

Saranno forniti materiali informativi sul Parco minerario, Orto dei Semplici elbano e sulla Gte che inizia proprio da Cavo. Obiettivo è puntare a far conoscere le attività principali all'aria aperta che si possono fare soprattutto in bassa stagione, dal trekking alla bike, con alcuni richiami anche agli sport del mare come la canoa e il diving. Inoltre il territorio sarà promosso anche con la diffusione di depliant delle varie attività presenti, come, per esempio, il noleggio bike ed e-bike.

Infine nello stand saranno offerte anche degustazioni di due prodotti tipici del territorio, la Schiaccia briaca e l'aleatico che saranno forniti dalle aziende riesi. Ma come fanno sapere dalla Pro Loco si tratta di un inizio, di una prima uscita, alla quale dovrebbero seguirne altre.

Ciò che appare strano è il fatto che proprio il sindaco di Rio, Marco Corsini, sia colui che ha, per il momento, bloccato l'aumento del contributo di sbarco finalizzato all'istituzione di un fondo di garanzia per i voli aerei dall'Elba alla Germania e alla Svizzera (leggi qui l'articolo) e che poi il suo Comune finanzi la promozione autonoma del suo territorio proprio verso uno di questi due mercati, come annunciato in una nota dallo stesso Comune (leggi qui).

Valentina Caffieri
© Riproduzione riservata

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it