Indietro

Slot, il Tar accoglie uno dei ricorsi di Blu Navy

Foto di repertorio

La compagnia di navigazione aveva presentato cinque ricorsi contro l'Autorità portuale di Piombino ed Elba per l'assegnazione degli accosti

FIRENZE — Il Tar Toscana ha accolto uno cinque ricorsi presentati a partire dal 2015 dalla compagnia di navigazione Blu Navy contro l'allora Autorità portuale di Piombino ed Elba e relativi agli accosti assegnati per i collegamenti marittimi fra Piombino e l'isola. Tutti i ricorsi sono stati accorpati in un'unica sentenza che è stata emessa dal Tar Toscana in data 19 Febbraio 2020.

L’unico ricorso accolto, come riportato dalla rivista online Ship2Shore, per la sentenza di primo grado del Tar comporta l’annullamento degli atti con cui l’Autorità Portuale integrò fra 2015 e inizio 2016 la programmazione oraria di quella stagione, inserendo uno slot aggiuntivo assegnato a Forship – Corsica Ferries.

Secondo Ship2Shore questo potrebbe avere delle conseguenze importanti perché “la cancellazione (teorica, perché dal 2015 lo slot è stato utilizzato da Corsica) porterebbe il totale a 43 invece di 44. A quel punto i 29 in mano a Moby e Toremar (parte dello stesso Gruppo Onorato) rappresenterebbero più del 66%. Quota fatidica che, proprio per l’esistenza della corsa in questione l’Antitrust, nel 2016, non considerò superata, comminando sì una sanzione all’incumbent, ma lieve e senza stravolgere il quadro di mercato, dato che la posizione delle due società restava sotto la soglia di dominio del mercato”.

La sentenza, secondo Ship2Shore potrebbe incidere sul ricorso di Blu Navy contro quella decisione del Garante e dato che “l’assetto in essere va in scadenza a fine anno e la sentenza potrebbe essere un’ottima leva negoziale per Blu Navy senza bisogno di adire le vie legali. Anche perché nel frattempo lo scenario è mutato: l’interlocutore è cambiato (AdSP di Livorno e non più AP Piombino), la compagnia ha cominciato ad operare anche in bassa stagione e il traffico mercantile è calato notevolmente rispetto al 2016 (oltre il 12%, a fronte della stabilità nei passeggeri, circa 3,2 milioni), con conseguente liberazione potenziale di spazi”.

Qua sotto è disponibile la sentenza completa del Tar Toscana.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it