Indietro

De Ferrari, "Turismo in calo, vacanze più brevi"

Durante la relazione

Relazione annuale dell'Associazione Albergatori Elbani. Il presidente ha parlato di una "modesta recessione" del turismo per la stagione 2019

PORTOFERRAIO — Al Centro culturale De Laugier di Portoferraio, in un pomeriggio di lavori e dibattiti moderati dal giornalista Gabriele Canè, il presidente dell'associazione Albergatori elbani, Massimo Emilio De Ferrari, ha presentato la sua relazione annuale sull'andamento della stagione turistica 2019 all'isola d'Elba. In base ai dati raccolti fra i soci (si veda il video allegato all'articolo) e in base ad altri calcoli incrociati fra i quali i passaggi nave ed i consumi nei supermercati e in altre attività commerciali, De Ferrari ha detto che la stagione si concluderà con una probabile diminuzione delle presenze tra il 2 e il 4 per cento. De Ferrari ha parlato di una “modesta recessione” dato che anche lo scorso anno le presenze turistiche sono risultate in calo.

Secondo il presidente degli Albergatori il calo delle presenze riguarda in particolare il turismo balneare per una serie di fattori, primo fra tutti il maltempo che da Maggio a Luglio ha inciso molto sulla programmazione delle vacanze; vacanze che risultano inoltre anche più brevi e in molti casi con prenotazione last minute. Invece da Agosto ad Ottobre si sono registrate buone presenze all'Elba e in particolare con un fine stagione contrassegnati da molti turisti svizzeri (leggi qui l'articolo).

Inoltre secondo la ricerca dell'associazione Albergatori si sono ridotte le presenze di turisti tedeschi, olandesi, austriaci, inglesi (causa Brexit) ma ci sarebbe stato un incremento da parte di turisti francesi e dell'est Europa. Sempre secondo questa ricerca nel calo di presenze avrebbe influito anche la soppressione dei voli dalla Svizzera, eccetto uno da Lugano e da Berna, e dei collegamenti su Firenze e Pisa, legati alla continuità territoriale. De Ferrari ha inoltre sottolineato la carenza di accoglienza al porto di Piombino da parte dell'Autorità portuale con cui erano invece state concordate una serie di azioni che poi non sono state messe in atto. Fra le criticità citate da De Ferrari c'è stata anche quella degli appartamenti affittati irregolarmente, causa di concorrenza sleale, come evidenziato dalla discordanza dei dati presenti sul web.

Fra le proposte lanciate dal presidente De Ferrari, già annunciate durante la Borsa del Turismo sportivo, svoltasi all'Elba i primi di Ottobre, per invertire la tendenza e per far crescere di nuovo il turismo in primo piano c'è quello di un accordo di programma fra istituzioni e privati, puntando molto sul turismo sportivo e le attività outdoor, da un lato creando una cabina di regia, dall'altro creando una vera e propria commissione organizzativa degli eventi.

De Ferrari ha inoltre sottolineato come la tendenza sia quella di un turismo sempre più sostenibile, legato alla qualità e all'ambiente, terreno su cui l'Elba parte avvantaggiata per il fatto di essere all'interno del Parco nazionale Arcipelago toscano.

Di fondamentale importanza però per far crescere il turismo per il presidente degli Albergatori è anche rendere operativo l'aeroporto elbano per il quale la stessa associazione si è detta pronta a dare il suo contributo. De Ferrari ha chiesto in merito ai Comuni elbani, che se non dovessero attivare il fondo di garanzia per i voli, - già approvato dalla Gat ma stoppato dal sindaco di Rio - almeno contribuiscano ad un progetto per ampliare ulteriormente la pista per poter far arrivare aerei più capienti.

Il presidente dell'associazione Albergatori ha auspicato che si possa arrivare ad un monitoraggio in tempo reale dei dati sulle presenze, che potrebbe passare dalla Gat, per poter intervenire in tempi più rapidi anche per le necessarie azioni di sostegno, e non come avviene adesso, dove i dati ufficiali si conoscono in pratica a distanza di un anno.

L'appello finale del presidente De Ferrari è stato poi quello di lavorare tutti insieme, istituzioni, operatori economici, pubblico e privato su alcuni pochi obiettivi che siano comuni e condivisi.

Il pomeriggio è poi proseguito con un convegno dedicato alla posidonia oceanica con vari relatori, organizzato dall'associazione Albergatori elbani, e moderato dal giornalista Gabriele Canè.

Qua sotto in allegato all'articolo è possibile leggere la relazione completa.

Valentina Caffieri
© Riproduzione riservata

Fotogallery

Videogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it