Indietro

Tributo a Nureyev al Magnetic Opera Festival

Miniera del Ginevro, Capoliveri

Lunedì la miniera del Ginevro di Capoliveri ospiterà una serata di gala della danza internazionale progettata dall'étoile della danza Giuseppe Picone

CAPOLIVERI — Lunedì 15 Luglio l’étoile della danza Giuseppe Picone torna al Magnetic Opera Festival - il festival nato per ripensare luoghi legati al lavoro e alla vita quotidiana portandovi la bellezza della musica e della danza – con il Tributo a Rudolf Nureyev.

Lo spettacolo, che si terrà alle 22 alla Miniera di Ginevro, sarà un’autentica serata di gala della danza internazionale progettata da Picone come omaggio al ballerino sovietico, scomparso venticinque anni fa.

Sul palcoscenico sarà rappresentata una ricca selezione di balletti per ripercorrere la formazione artistica di Nureyev e il contesto storico che ha visto elevarne l’imponente figura nel panorama coreutico. La linea scelta delle coreografie si muoverà da classici del repertorio a versioni firmate dal ballerino russo e da suoi grandi contemporanei come Il Lago dei Cigni, La Bayadère, Don Quixote, Raymonda, Shéhérazade, Coppélia. Il programma, inoltre, includerà revisioni coreografiche di Giuseppe Picone, su pagine di Ciaikovskij, come il Pas des deux dal secondo atto della Bella Addormentata nel Bosco.

Erede della tradizione dei coreografi napoletani che, fin dal Settecento, resero famoso il Teatro San Carlo in tutta Europa, Giuseppe Picone ha debuttato a dodici anni accanto a Carla Fracci, per entrare poi a far parte di compagnie prestigiose come l’English National Ballet di Londra e l’American Ballet di New York. Dal 2016 è direttore del Corpo di Ballo del Teatro San Carlo di Napoli.

Inoltre per tutta la durata del Magnetic Opera Festival ogni mattina fino al 22 Luglio, a partire dalle ore 10 in Piazza Matteotti a Capoliveri si terrà un ciclo di “Matinée” musicali gratuiti, concerti che faranno da preludio artistico e aiuteranno il pubblico e i turisti dell’isola per un’immersione a 360 gradi nel clima del festival.

Sabato 13 Luglio concerto di flauti con Francesca Duca, Davide Stanzione, Alessandro Pace e Alessandra Prozzo con il concerto “Alchimie Sonore”.

La seconda settimana di matinée vede protagonisti, sempre in Piazza Matteotti dalle 10, lunedì 15Luglio Daniele de Angelis e Marco Tozzi, in un concerto per contrabbasso e piano; martedì 16 Luglio Lucrezia Liberati al piano e Simone Librale al violoncello; mercoledì 17 Luglio Linda Raciti e Gabriele Ferdeghini, per un nuovo concerto di piano e violoncello, giovedì 18 Luglio Michaela Bvlikova al violino, Antonio Braidi al violoncello e Davide Burani all’arpa. Il weekend si apre venerdì 19 Luglio con il trio di ottoni Fabio Caggiulla (tromba), Marco Vescovi (tromba) e Valentino Spaggiari (trombone); prosegue sabato 20 Luglio con il trio di fiati formato da Anatoli Ricci (flauto), Giorgio Ferrocci (oboe) e Matteo Scavazza (fagotto) per finire domenica 21 Luglio con un altro trio, questa volta di archi, con Tania Righi(violino), Tiziana Scanavini (violino) ed Enrico Ferri (violoncello).

Chiudono il ciclo di Matinée, lunedì 22 Luglio sempre in Piazza Matteotti, Comaci Boschi al flauto, Sandro Guidetti al clarinetto e Javier Gonzales al fagotto.

Magnetic Opera Festival è realizzato da Maggyart, con il patrocinio del Comune di Capoliveri.

In caso di maltempo, i concerti in miniera saranno rinviati al giorno successivo. Una navetta collegherà Capoliveri, con partenza in Piazza del Cavatore, alla Miniera del Ginevro. Presso la cava sarà inoltre allestito, nelle sere degli spettacoli, un servizio catering attivo dalle 19 alle 21.


La miniera del Ginevro è un luogo unico nel suo genere. Una miniera sul Monte Calamita, nel comune di Capoliveri, sul versante occidentale dell’Isola d’Elba. Il nome Calamita si deve alla presenza di magnetite, un minerale di ferro che qui si estraeva fin dall’antichità. La miniera, in funzione dal 1971 al 1981, è stata una delle più moderne d'Europa, costruita con criteri innovativi per l'epoca. A picco sul mare e a ridosso della vecchia tramoggia, oggi resta a Ginevro un palcoscenico naturale, una quinta alta più di trenta metri: vedendola, alcuni appassionati di musica hanno pensato ad un teatro inedito, adatto ad ospitare spettacoli. E’ così che, grazie all'Associazione Maggyart, nasce nel 2015 il Magnetic Festival.

Biglietti

I concerti in Piazza Matteotti sono ad ingresso gratuito.

Per gli appuntamenti nella Miniera di Ginevro i biglietti saranno in vendita su www.magnetic-operafestival-elba.com

Pagina Facebook: MaggyartCapoliveri

Instagram: maggyartcapoliveri

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it