Indietro

"Barbetti non può sospendere la tassa"

Il sindaco di Campo nell'Elba, Lorenzo Lambardi, invia una nota al collega evidenziando la mancanza di passaggi formali per la sospensione della tassa

CAMPO NELL'ELBA — "La sospensione della tassa di sbarco e della sua riscossione è un atto illegittimo". A dirlo è Lorenzo Lambardi, sindaco di Campo nell'Elba, in una nota inviata al collega Barbetti di Capoliveri, in seguito alla decisione dell'esponente azzurro di dichiarare uno stop al prelievo sui biglietti dei turisti a partire dal 1 marzo.

"Il regolamento dell'imposta di sbarco - specifica Lambardi - dice esplicitamente all'articolo 3 che qualsiasi decisione su importo e durata, per essere valido, deve essere approvato da tutti i consigli comunali su proposta della consulta dei sindaci. Ci sono dei passaggi formali da rispettare, Barbetti non può decidere per tutti".

Anche sulla data scelta per lo stop alla riscossione Lambardi solleva dei dubbi: "Il collegato ambientale che istituisce il contributo di sbarco dice che i Comuni hanno tempo, per adeguare gli strumenti normativi fino al termine stabilito per l'approvazione del bilancio di previsione e questo ha un senso dato che nel bilancio dovremo inserire le previsioni di entrata anche dal contributo di sbarco. Il termine era il 30 marzo fino a pochi giorni fa e ora è stato fatto slittare al prossimo 31 aprile, per cui non si capisce da dove venga fuori il 1° marzo".

La sospensione, ritenuta illegittima da Lambardi, potrebbe dare adito a profili di danno erariale: "Se sarò costretto dovrò tutelare la mia amministrazione e le casse del mio Comune" conclude il sindaco di Campo nell'Elba.

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it