Indietro

"Blitz mondiale per far fallire Onorato"

Mauro Pili

Mauro Pili, leader del movimento sardo Unidos, rivendica di essere stato l'artefice della denuncia contro il gruppo Moby-Tirrenia

CAGLIARI — "Lui annuncia denuncia, ma la procedura di insolvenza e fallimento è avviata", questo il commento sulle dichiarazioni di Vincenzo Onorato, patron di Moby-Toremar (leggi qui l'articolo) di Mauro Pili, leader del movimento sardo Unidos che sta conducendo una battaglia  per chiedere allo Stato la revoca della convenzione fra lo Stato e Tirrenia (leggi qui l'articolo).

Vincenzo Onorato

"L'operazione - commenta Pili - è scattata nelle ultime ore, tra New York e Cheyenne, la capitale dello Stato del Wyoming negli Stati Uniti. La scintilla che ha acceso l'incendio internazionale sul gruppo Moby-Tirrenia è stata l'operazione che ho denunciato in solitudine 15 giorni fa con la vendita di due navi nuove (leggi qui l'articolo), in cambio di 70 milioni di euro e due vecchi catorci di oltre anni di vita". 

"Un'operazione talmente incredibile - aggiunge Pili - che in pochi avevano creduto alla mia circostanziata denuncia. In realtà 72 ore dopo Onorato era stato costretto ad uscire allo scoperto e dichiarare l'intero pacchetto chiuso con la compagna danese Dfds".

Fotogallery

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it