Indietro

Deliberata la fusione tra Moby e Tirrenia

Previsto un piano di espansione per dare più lavoro, investimenti per traghetti più grandi e green e la nuova sede del gruppo in Sardegna

CAGLIARI — E' stata deliberata la fusione tra le due compagnie di navigazione Moby e Tirrenia, un'operazione che era già stata annunciata nel mese di Giugno scorso da Vincenzo Onorato, presidente del gruppo Onorato Armatori. L'incorporazione di Moby nell'ex compagnia statale è stata sancita - come si legge in una nota Ansa -  dalle assemblee straordinarie delle due società.

"Un atto propedeutico al trasferimento di tutto il gruppo in Sardegna, - come hanno spiegato dai vertici del gruppo - con le importanti ricadute economiche che ne derivano".

"Dopo più di un secolo in continente - hanno proseguito - verrà collocata nella sua naturale sede". 

"In Sardegna - hanno inoltre sottolineato dal gruppo Onorato - impieghiamo più di cinquecento sardi e saremo impegnati nei prossimi anni in un ulteriore piano di espansione dell'organico sul territorio grazie ai nuovi investimenti in naviglio che porteranno in Sardegna i traghetti più grandi e green al mondo".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it