Indietro

Asa risponde sulle tubature in cemento-amianto

Il gestore idrico fa sapere che i rilevamenti nella provincia di Livorno sono già iniziati, quelli all'Elba a gennaio. Idem per le tubature

MARCIANA — Sulle reti idriche, anche elbane, in parte composte da tubature in cemento-amianto Asa si è mossa rapidamente fornendo subito risposte ed informazioni. Sul profilo Facebook del gestore infatti sono stati pubblicati ieri i risultati degli studi attualmente disponibili per rispondere alla domanda principale: quelle tubature sono pericolose per la popolazione?

(Potete trovare qui la spiegazione completa)

I dati pubblicati parlano di una presenza di amianto nell'acqua potabile nella provincia di Livorno molto bassa, tanto da non rappresentare, secondo i parametri attualmente in vigore, un pericolo immediato. La questione, per ammissione stessa dell'Asa, non ha una risposta certa dato che l'amianto presente nell'acqua può rappresentare un pericolo nel caso in qui questo evapori e possa venire inalato. Meno informazioni si hanno sull'incidenza in caso di ingerimento diretto.

I riferimenti rimangono quelli dello studio effettuato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2011 che fissano una soglia di pericolosità molto superiore ai dati riscontrati nelle acqua livornesi ed elbane.

"Il campionamento (delle acque nelle tubature della provincia di Livorno, nda) - fanno sapere direttamente da Asa - è già iniziato e i risultati sono confortanti anche nelle zone dove è maggiormente presente il fibrocemento come a Livorno".

Nello specifico all’Isola d’Elba ci sono 461.000 metri di tubazioni, quelle in fibrocemento sono 20.000 metri, ovvero il 4,5%. "I rilevamenti per l’isola d’Elba saranno effettuati a gennaio".

La Regione, una volta effettuata la mappatura delle reti idriche, ha chiesto alle compagnie di gestione di effettuare la sostituzione delle tubature in cemento-amianto e da Asa fanno sapere che: "Il piano di sostituzione è già in corso con il rinnovo delle reti più vecchie. Probabilmente avrà una accelerazione su indicazione di AIT". 

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it