Indietro

A processo per truffa, nominato all'anticorruzione

Michele Pinzuti, segretario generale del Comune su cui pende un'accusa di truffa aggravata, è stato nominato responsabile dell'anticorruzione

PORTOFERRAIO — Il segretario generale del Comune di Portoferraio, Michele Pinzuti, ha ricevuto dal sindaco Ferrari l'incarico di vigilare sulla trasparenza e sull'impermeabilità dell'ente alla corruzione. 

Niente di strano se non fosse che lo stesso segretario è a sua volta accusato di aver preso parte ad una truffa aggravata dalla funzione di pubblico ufficiale. Stante la presunzione di innocenza per una vicenda che comunque presenta ancora molti punti oscuri e sulla quale solo il processo potrà fare un po' di luce, la nomina decretata dal sindaco Mario Ferrari appare quantomeno singolare.

Nel decreto di nomina il primo cittadino richiama una delibera di giunta dello scorso 19 giugno nella quale si metteva mano all'organizzazione interna dell'ente e nella quale si prevedevano le funzioni di vigilanza anticorruzione in quelle del segretario generale.

Volendo fare un po' di dietrologia, la nomina a più di un mese di distanza di una figura tassativamente indicata dalla legge e ancora vacante potrebbe far pensare ad una mossa per non offrire appigli in un eventuale scontro legale.

Come detto, nomina legittima da ambo le parti ma sulla cui opportunità si accende lo scontro politico.

E' infatti la capogruppo di opposizione Cosetta Pellegrini che, con un comunicato di pochi minuti fà, attacca il sindaco Ferrari chiedendone le dimissioni: "Comune di Portoferraio: oggi le comiche!

Si sa che in politica non sempre vince la coerenza. Ma la capacità del sindaco Ferrari di contraddire se stesso in qualsiasi occasione ha davvero del clamoroso. Qualche tempo fa abbiamo appreso che egli aveva denunciato all'autorità giudiziaria il Segretario Generale Pinzuti, per un presunto reato, che, se confermato, sarebbe di assoluta gravità. 

Non siamo giustizialisti, ma ci aveva molto meravigliato il fatto che il dott. Pinzuti, dopo questa triste e grave vicenda, fosse stato nominato nel Consiglio di Amministrazione della partecipata Cosimo de' Medici proprio dal sindaco che lo aveva denunciato. 

Oggi la vicenda si arricchisce di un nuovo capitolo: il segretario è stato nominato dal Sindaco, con proprio decreto, Responsabile dell'Anticorruzione! 

Delle due l'una: o il sindaco Ferrari ha presentato una denuncia priva di fondamento, oppure non ha più il controllo del proprio ruolo e non sa quello che fa. Tra l'altro, vista l'estrema attenzione che vi è, a livello nazionale, rispetto a simili tematiche, così facendo si rischia di portare il nostro paese agli altari della cronaca, devastando definitivamente la sua già compromessa immagine, che il Sindaco Ferrari tenta disperatamente di tutelare a suon di incarichi legali a spese dei cittadini.

È assolutamente chiaro che Ferrari non è in grado di fare il Sindaco e questa Giunta non è in grado di governare.È bene che si dimettano subito per salvare almeno la città".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata

Richiedi sito desktop

QUI NEWS srl - Via Enrico Fermi, 6 - 56100 VICOPISANO (Pisa) - tel 348 6920691 - direzione@quinews.net
Numero Iscrizione al R.O.C: 32441 - C.F. e P.Iva: 02305720506
PUBBLICITA' in proprio - tel 348 6920691
Fatturazione Elettronica W7YVJk9

Powered by Aperion.it