Indietro

Moby, 4 traghetti nuovi in Cina con MSC

La storica firma dell'accordo (foto Ship2Store)

Maxi commessa in partnership fra la compagnia della Balena Blu e la compagnia leader del settore crociere presso i cantieri statali cinesi

PORTOFERRAIO — Moby e  MSC hanno formalizzato nei giorni scorsi , in partnership,  l’ordine per 4 (più altrettanti in opzione) traghetti con i due cantieri Guangzhou Shipyard International (GSI) e China Shipbuilding Trading (CSTC), entrambi parte del gruppo navalmeccanico statale cinese China State Shipbuilding Corporation (CSSC).

Si tratterebbe  di navi traghetto con lunghezza di circa 230 metri, in grado di trasportare 2.500 passeggeri e oltre 3.700 metri lineari di carico rotabile, che saranno equipaggiate con sistemi LNG-ready, ovvero già predisposti per poter utilizzare il gas naturale liquefatto come carburante.

Come anticipato dal sito internet specializzato Ship2Store, questa maxi commessa cementa ulteriormente l’alleanza tra Gianluigi Aponte e Vincenzo Onorato, già sperimentata sia sul fronte operativo (con il lancio di alcune linee in collaborazione) che su quello associativo (con la costituzione di AssArmatori):  la prima nave (in consegna nel 2020) e la terza unità della serie saranno infatti destinate a Grandi Navi Veloci, controllata del gruppo MSC, la seconda e la quarta nave di costruzione cinese entreranno invece in flotta del gruppo Onorato Armatori. Ognuna delle due compagnie dispone poi di due opzioni ciascuna.

Alla cerimonia di firma dell’ordine, che si è svolta nei giorni scorsi a Pechino presso la sede di CSSC, erano presenti il Presidente del gruppo cantieristico cinese Dong Qiang, Pierfrancesco Vago in rappresentanza del gruppo MSC, Achille Onorato per Onorato Armatori e Matteo Catani, Amministratore delegato di GNV.

Soddisfatto l'AD di Moby Achille Onorato, che ha dichiarato: “Quelli appena ordinati saranno i più grandi ro-pax mai costruiti e avranno un livello di tecnologia e di comfort che, siamo certi, costituiranno un nuovo punto di riferimento per il settore. L’innovazione è sempre stato un tema molto caro alla famiglia Onorato, e queste nuove navi dimostrano il nostro impegno nel voler offrire un servizio di trasporto di merci e di persone sempre migliore in Mediterraneo”.


Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it