Indietro

"Migranti a Pianosa, ecco perchè no"

Giampiero Sammuri presidente del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano

Il presidente del Parco Nazionale Giampiero Sammuri ribadisce la sua contrarietà all'utilizzo dell'isola piatta, spiegandone le motivazioni

PORTOFERRAIO — "Caro Barbetti, stavolta non ti capisco". Questo il senso dell'intervento del presidente del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano Giampiero Sammuri, in risposta alla lettera aperta inviata al ministro dell'interno Salvini da parte del sindaco di Capoliveri Ruggero Barbetti, nella quale viene riproposta la possibilità di utilizzare l'isola di Pianosa per accogliere i migranti in arrivo in queste ore sulle coste italiane. Il presidente del Parco ricorda la propria posizione contraria ad una iniziativa del genere, documentandola con la descrizione di tutti i motivi più evidenti per i quali Pianosa non sarebbe adatta a questo scopo.

"Ritorna alla ribalta come un tormentone estivo - scrive Sammuri -  il tema di ospitare i migranti a Pianosa. E' gia conosciuta la posizione contraria del Parco in proposito e intendo ribadirla, anche se basterebbero a motivare le leggi nazionali e comunitarie che tutelano l’isola a mare e a terra per la grande ricchezza di biodiversità. Pianosa l’Isola del silenzio, preservata attraverso un contingentamento, accudita come una cosa preziosa e con grande fatica rivitalizzata da collaborazioni virtuose tra le istituzioni competenti, dove sono state fatte recentemente incredibili scoperte archeologiche, dove si stanno recuperando edifici per farne museo della scienza, dove i detenuti hanno ritrovato una attività che li riscatta con la coltivazione delle verdure e le cene con gli chef d’autore. Pianosa laboratorio ambientale a cielo aperto, che offre oggi attivita ricreative e servizi per poche centinaia di turisti giornalieri, non potrebbe certo sostenere l’impatto di un centro di accoglienza di migranti. E non sarebbe giusto per l’isola e nemmeno umanamente giusto per persone che non potrebero avere nessun tipo di servizio.

L’isola al momento puo’ sostenere poche decine di persone in modo stanziale e le infrastrutture e servizi , a partire dall’acqua, dalla depurazione, dallo smaltimento dei rifiuti dall’assistenza sanitaria sono già complicati e da migliorare per l’attuale numero contenuto di persone che soggiorna sull’isola, figuriamoci per un numero consistente di migranti e del personale ad essi dedicato.

Barbetti conosce bene Pianosa per i molti e variegati ruoli che ha coperto e ricopre nel Parco, sa che lo stimo come amministratore pubblico preparato e d’esperienza. Al di là dei nostri orientamenti politici diversi siamo quasi sempre riusciti a condividere azioni che andassero nell’interesse del parco e del territorio, ma questa sua proposta sinceramente non la capisco".

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it