Indietro

Partita la raccolta di firme per le isole minori

Marciana Marina

Serviranno per una proposta di legge di iniziativa popolare per una nuova norma sul tema dell'insularità. Le modalità e i tempi per firmare

MARCIANA MARINA — Il Comune di Marciana Marina si è fatto promotore della presentazione della proposta di legge di iniziativa popolare, sostenuta dall’Associazione Nazionale Comuni Isole Minori che chiede al nuovo Parlamento, contestualmente all'iniziativa costituzionale, di adottare un disegno di legge sul tema dell'insularità. Sabato 7 aprile presso la sala Consiliare del Comune di Marciana Marina si è tenuto un incontro per presentare l’iniziativa dell’ANCIM e si è dato avvio alla raccolta ufficiale delle firme.

La proposta di legge di iniziativa popolare per la modifica dell’articolo 119 della Costituzione, ha l’obiettivo di portare al centro del dibattito nazionale il tema dell’insularità e delle pari opportunità dei cittadini residenti nelle isole. Il risultato che si intende raggiungere non riguarda solo eventuali regimi di vantaggio che compensino il grave e permanente svantaggio rappresentato dalla condizione di insularità, ma anche il superamento dei limiti rigorosi imposti dall’Unione europea, soprattutto nel regime degli aiuti di Stato, che ha sinora inciso pesantemente anche nella individuazione di un modello di continuità territoriale adeguato alle esigenze degli abitanti delle Piccole Isole. La legge sarà estesa anche gli abitanti delle due isole più grandi, Sardegna e Sicilia.

La modifica dell’art. 119 della Costituzione può concorrere a definire l’identità nazionale italiana e, in quanto tale, consentire anche deroghe al regime degli aiuti di Stato, quindi favorire misure che possano efficacemente agire per il rilancio dell’economia delle Isole italiane. Gli svantaggi strutturali delle Isole sono evidenti, basti pensare alla dipendenza dai trasporti marittimi e aerei con i sovraccosti del tempo perso anche durante i processi produttivi. L'economia insulare risente sempre della ristrettezza del mercato locale e di una scarsa diversificazione economica, che rendono queste regioni vulnerabili alle fluttuazioni dei mercati. Aggiungendo, per quel che riguarda l'Isola d'Elba nello specifico, i ben conosciuti gravi problemi riguardanti la sanità, la scuola e la macchina giudiziaria.

La proposta di legge prevede che dopo il quinto comma dell'articolo 119 della Costituzione sia inserito il seguente: "Lo Stato riconosce il grave e permanente svantaggio naturale derivante dall’insularità e dispone le misure necessarie e garantire una effettiva parità ed un reale godimento dei diritti individuali e inalienabili”- L’obiettivo è quello di favorire il riequilibrio economico e sociale attraverso risorse e interventi anche fiscali, primariamente nei settori dei trasporti e dell'energia.

Affinché tutti i cittadini residenti nel Comune di Marciana Marina abbiano la possibilità di dare il proprio consenso all'iniziativa dal giorno 7 aprile 2018 per 60 giorni c/o l’ufficio servizi demografici del Comune di Marciana Marina, negli orari di apertura al pubblico, sarà possibile sottoscrivere la raccolta delle firme per la proposta di legge costituzionale di iniziativa popolare per l’inserimento nella Costituzione del principio di insularità.

Si prega di presentarsi muniti di un documento di identità in corso di validità.

Orari di apertura Ufficio Servizi Demografici

Dal lunedì al venerdì dalle ore 08.00 alle ore 10.00 e il martedì ed il mercoledì anche il pomeriggio dalle 15.00 alle 17.00.

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it