Indietro

Le tartarughe tornano libere in mare

Liberate al largo di Capo Poro le due tartarughe recuperate in stato di difficoltà nelle scorse settimane e affidate allo staff dell'Acquario elbano

CAMPO NELL'ELBA — Bellissima giornata per le due tartarughe marine recuperate in stato di difficoltà nelle scorse settimane dalla Guardia Costiera di Portoferraio. Affidate allo staff dell'Acquario dell'Elba di Marina di Campo, sono state accudite e rimesse in condizioni di ritornare al loro mare.

Con il coordinamento dell'Osservatorio Toscano per la biodiversità e la supervisione della dottoressa Chiara Caruso del Centro di recupero di Talamone, i biologi dell'Acquario e i veterinari Andrea Osano e Samantha Montauti sono state effettuato le ultime analisi prima di provvedere alla marcatura con le speciali targhette metalliche che consentiranno, in caso di futuro incontro, di studiare crescita e movimenti di questi animali marini.

Alla presenza di Angelo Banfi, in rappresentanza del Parco Nazionale, e del neo sindaco di Campo nell'Elba Davide Montauti, la motovedetta CP2117 della Guardia Costiera, scortata dall'imbarcazione dell'Associazione Marevivo, ha condotto le due tartarughe al largo di Capo Poro, lontano da possibili insidie come reti da posta o traffico costiero troppo intenso, e liberate in mare.

Un bel tuffo per la più giovane (17 Kg) e una più delicata deposizione in acqua per la più grande (33 Kg), e in pochi secondi sono scomparse in mare di nuovo a casa.

Fotogallery

Richiedi sito desktop

Editore Toscana Media Channel srl - Via Masaccio, 161 - 50132 FIRENZE - tel 055.285829 - info@toscanamediachannel.it. QUI quotidiano on line registrato presso il Tribunale di Firenze al n. 5935 del 27.09.2013. Direttore responsabile Marco Migli. Vicedirettore Elisabetta Matini. Iscrizione ROC 22105 - C.F. e P.Iva 06207870483

Powered by Aperion.it